Devon

Devon

La Devon è una razza bovina (Bos taurus Linnaeus, 1758) originaria dell’Inghilterra sud occidentale ad attitudine prevalente per la produzione di carne ma anche per la produzione di latte e per il lavoro.

Sistematica –
Dal punto di vista sistematico appartiene al Dominio Eukaryota, Regno Animalia, Sottoregno Eumetazoa, Superphylum Deuterostomia, Phylum Chordata, Subphylum Vertebrata, Infraphylum Gnathostomata, Superclasse Tetrapoda, Classe Mammalia, Sottoclasse Theria, Infraclasse Eutheria, Superordine, Laurasiatheria, Clade Ungulata, Ordine Artiodactyla, Sottordine Ruminantia, Infraordine Pecora, Famiglia Bovidae, Sottofamiglia Bovinae e quindi al Genere Bos, alla Specie Taurus ed alla Devon.

Distribuzione Geografica ed Areale –
La razza bovina Devon è una razza in pericolo di estinzione allevata, oltre che in Inghilterra, anche in USA, Sud America e Sud Africa.

Origini e Storia –
La Devon è una razza molto antica, originaria dell’Inghilterra sud occidentale.
Successivamente questa razza fu esportata anche in America. Nel 1623, il primo bovino Devon da latte venne portato in Massachusetts dal Devon (storicamente Devonshire), una contea del Regno Unito, sita sulla penisola di Cornovaglia.
Questo bovino era molto apprezzato per la sua produzione sia di carne bovina di alta qualità che di ottimo latte utilizzato nella preparazione della crema Devonshire. Inoltre, esso aveva la reputazione di essere moto resistente e in grado di prosperare anche in caso di scarso foraggio.
Grazie a queste capacità, questi bovini divennero una scelta inevitabile per gli immigranti. L’agilità che mostravano nel lavorare su terreni collinosi e rocciosi contribuì alla loro popolarità nelle colonie della Nuova Inghilterra.
Così il bovino Devon da latte si affermò nella Nuova Inghilterra durante il Seicento e si diffuse sempre più a sud lungo la costa atlantica fino alla Florida nel corso del Settecento e dell’Ottocento. Tuttavia, alla fine dell’Ottocento, questa razza venne gradualmente rimpiazzata dalla Shorthorn, una razza più produttiva e multi-funzionale, e già all’inizio del 1900 i bovini Devon da latte si trovavano raramente al di fuori della Nuova Inghilterra. Con la crisi del mercato del bestiame a doppia funzione, a metà del 1900 i Devon da latte erano praticamente scomparsi.
Per far fronte a questa perdita, gli allevatori di bovini Devon da latte cominciarono a selezionarli specificatamente per la produzione di carne. La nuova popolazione divenne nota come Razza Devon da carne (Beef Devon Bred). Alcuni allevatori tradizionali continuarono la selezione multi-funzionale, che portò ad una nuova razza rinominata: Devon americana da latte (la parente più prossima dell’originale Devon da latte).
La Devon, originariamente conosciuta come razza da lavoro, in grado di produrre comunque anche ottima carne e latte si è poi specializzata nella razza americana da latte ed in quella inglese con attitudine prevalente per la carne.

Morfologia –
La Devon è una razza dal caratteristco mantello rosso intenso.
Gli animali sono di media dimensione, con le mucche che pesano intorno ai 450 chili ed i tori intorno ai 700-750 chili.
Presenta, inoltre, corna mediamente lunghe e a forma di lira aperta.
Per quanto riguarda la Devon americana da latte è una razza armoniosa, di un colore rosso rubino che varia dal chiaro allo scuro, con corna bianche macchiate di nero sulla punta.

Attitudine produttiva –
La Devon è una razza che in origine era allevata per la sua triplice attitudine e che poi si è specializzata, a seguito della meccanizzazione, per la produzione da carne ma anche per la produzione da latte.
È una razza nota per essere docile, resistente e facile al parto. Le Devon sono ideali in allevamenti a bassa densità, poiché hanno una predisposizione materna eccezionale e un’ottima abilità di mungitura.
Questa razza storica, efficiente, robusta e multi-funzionale, a causa della esiguità dei suoi capi allevati, è stata inserita tra le razze in pericolo di estinzione dalla American Livestock Breeds Conservancy (ALBC).

Guido Bissanti

Fonti-
– Wikipedia, l’enciclopedia libera.
– Roberto Parigi Bini, 1983. Le razze bovine, Pàtron editore, Bologna.
– Daniele Bigi, Alessio Zanon , 2010. Atlante delle razze autoctone. Bovini, equini, ovicaprini, suini allevati in Italia, Edagricole-New Business Media, Bologna.

Link per acquistare su Amazon




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *