Milking Shorthorn

Milking Shorthorn

La razza Milking Shorthorn, conosciuta anche come Dairy Shorthorn, è una razza bovina (Bos taurus Linnaeus, 1758) allevata soprattutto nella contea di Durham in Scozia ed in Gran Bretagna, a duplice attitudine per la produzione di carne e per il latte.

Sistematica –
Dal punto di vista sistematico appartiene al Dominio Eukaryota, Regno Animalia, Sottoregno Eumetazoa, Superphylum Deuterostomia, Phylum Chordata, Subphylum Vertebrata, Infraphylum Gnathostomata, Superclasse Tetrapoda, Classe Mammalia, Sottoclasse Theria, Infraclasse Eutheria, Superordine, Laurasiatheria, Clade Ungulata, Ordine Artiodactyla, Sottordine Ruminantia, Infraordine Pecora, Famiglia Bovidae, Sottofamiglia Bovinae e quindi al Genere Bos, alla Specie Taurus ed alla Milking Shorthorn.

Distribuzione Geografica ed Areale –
La Milking Shorthor è una razza allevata prevalentemente in Gran Bretagna ma presente anche in altri Paesi come negli Stati Uniti, Australia, Sud Africa, Canada e Nuova Zelanda.

Origini e Storia –
La Milking Shorthorn è una razza originaria della contea di Durham in Scozia ed allevata soprattutto in questa contea e nel Northumberland e Yorkshire nell’Inghilterra nordorientale. Comprende diverse entità che sono vere e proprie razze: Scotch Beff Shorthorn, Milking Shorthorn , Northern Dairy Shorthorn, Lincoln Red Shorthorn e Polled Shorthorn. I creatori di questa razza furono i fratelli Colling che, nel 1783, iniziarono la selezione partendo da soggetti di due razze locali, la Holderness e la Teeswater. La Scotch Beef Shorthorn è la Shorthorn storica. Successivamente durante il Novecento venne creata la Milking Shorthorn che è la Shorthorn a duplice attitudine con prevalenza per il latte. Il Libro Genealogico fu istituito nel 1822.
Da questa razza ricordiamo che è derivata la Illawarra in Australia e le razze rosse svedesi e norvegesi che hanno alcuni antenati provenienti dalla Shorthorn.

Morfologia –
La Milking Shorthorn è una razza di taglia media; Le mucche adulte hanno un’altezza media di 140 cm ed un peso compreso tra 640 e 680 kg.
Il colore del mantello è variabile dal rosso, bianco ed ubero (con peli rossi e bianchi) con diverse gradazioni.
Il musello è depigmentato, di color roseo.
Le corna sono corte, a sezione ellittica, rivolte lateralmente e verso il basso.
I geni del colore del mantello rosso e bianco nei purosangue Milking Shorthorns sono codominanti, con conseguente colorazione roana.

Attitudine produttiva –
La Milking Shorthorn, anche se a duplice attitudine, conserva ancora delle buone caratteristiche per la produzione della carne.
La produzione media di latte è di circa 7.000 kg in una lattazione annuale di 305 giorni; il contenuto di grasso è del 3,8% e quello di proteine del 3,3%.
Il latte è la produzione prevalente anche se ampiamente inferiore a quella della Frisona.
È inoltre una razza molto idonea all’allevamento al pascolo, con pochissimi problemi al parto ed anche per gli alti livelli di fertilità. Sono inoltre bovini alquanto longevi e che sfruttano bene la disponibilità di alimento proveniente dal pascolo.

Guido Bissanti

Fonti-
– Wikipedia, l’enciclopedia libera.
– Roberto Parigi Bini, 1983. Le razze bovine, Pàtron editore, Bologna.
– Daniele Bigi, Alessio Zanon , 2010. Atlante delle razze autoctone. Bovini, equini, ovicaprini, suini allevati in Italia, Edagricole-New Business Media, Bologna.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.