Proprietà ed usi del Lycopodium clavatum

Proprietà ed usi del Lycopodium clavatum

Il licopodio officinale, detto anche Licopodio o Erba Strega (Lycopodium clavatum L., 1753) è una specie erbacea appartenente alla famiglia delle Lycopodiaceae. La pianta è caratterizzata dall’essere perenne con foglie sparse, filamentosa, a caule strisciante che può superare il metro di diametro. Dal caule si dipartono dei rametti lunghi un centimetro, terminati da due spighe appaiate cilindriche, che portano nell’interno uno sporangio che contiene delle spore di colore giallo pallido, morfologicamente identiche (isospore) di circa 30 µm di diametro. La pianta si trova nelle zone montane dell’Asia e dell’Europa, nei boschi asciutti. In questa scheda vedremo proprietà ed usi del Lycopodium clavatum.
Il licopodio officinale viene utilizzato per le sue spore, che si presentano come una polvere di colore giallo-marrone, inodore e insapore, chiamata polvere di licopodio.
Soprattutto nel passato veniva adoperata in farmacia per tisane, con virtù diuretica e lassativa o per uso esterno come detergente curativo delle affezioni cutanee. Detta anche “farina delle streghe”, la polvere delle spore veniva utilizzata nella medicina popolare contro i disturbi gastrici e urinari, contro la gotta, come sedativo, antispastico, diuretico, lassativo.

Non sono ben conosciuti i suoi principi attivi e la presenza di alcaloidi (licopodina, clavatina e clavatoxina)la rende leggermente tossica. Per le sue proprietà idrofobe e infiammabili viene usata per la realizzazione di fuochi o finte esplosioni. Storicamente, veniva utilizzata come polvere per i flash delle macchine fotografiche.
Oggi trova applicazione nell’uso omeopatico con una sfera d’azione che riguarda l’apparato digerente, in particolare il fegato e la sua funzionalità. Attualmente trova ancora impiego per uso esterno come decongestionante e calmante nelle dermatiti e nelle irritazioni cutanee in generale ed anche per l’igiene dei bambini. In fitoterapia, invece, si utilizza sulle ferite e sugli eczemi.
Il rimedio omeopatico Lycopodium clavatum è un policresto utilizzato per una vasta gamma di sintomi fisici e psicologici. Trova applicazione in fase acuta, anche se viene utilizzato principalmente per il trattamento di problematiche croniche.
Il rimedio si ottiene dalla Tintura Madre della polvere di spore della pianta e dalle successive diluizioni-dinamizzazioni in soluzione idroalcolica.
In generale quindi il Lycopodium clavatum svolge un’azione stimolante dell’apparato digerente e drenante del fegato e viene impiegato principalmente quando si presentano i seguenti disturbi:
– sensazione di peso addominale;
– meteorismo;
– stipsi spastica;
– tenesmo vescicale;
– feci secche e defecazioni scarse.
Lycopodium clavatum stimola il metabolismo e l’attività degli apparati escretori. È estremamente efficace in caso, di carenza di vitamine, sali minerali ed eccessivo dimagrimento, perché aiuta l’organismo ad assimilare il cibo.

Acquisto suggerito




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *