Fenotipo

Fenotipo

Con il termine fenotipo si intende, in biologia, l’apparenza e costituzione fisica di un essere vivente ; l’insieme cioè dei suoi caratteri morfologici.
Il termine sta a significare anche la manifestazione di un singolo tratto somatico o carattere, come il colore o l’altezza.
Il termine fenotipo deriva dal greco phainein, che significa “apparire”, e týpos, che significa “impronta”.
Il fenotipo è pertanto, in genetica, l’insieme delle caratteristiche morfologiche e funzionali di un organismo determinate dall’interazione fra la sua costituzione genetica e l’ambiente. Il fenotipo indica sia la specifica espressione di un gene che l’insieme dei caratteri di un determinato organismo: esso comprende quindi tutti i prodotti o tutte le manifestazioni dei geni di un essere vivente quali, la sequenza degli amminoacidi delle sue proteine, l’attività dei suoi enzimi, la sua morfologia e il suo comportamento.
Il termine fenotipo viene utilizzato in associazione al termine genotipo, dove per questo si intende la completa costituzione genetica di un individuo o di un organismo vivente, che è solo in parte espressa nel corpo del vivente.
In definitiva il fenotipo è ciò che caratterizza l’apparenza fisica di un essere vivente; il genotipo invece è la informazione genetica che è in lui contenuta, che ha generato il fenotipo; solo una parte esigua del genotipo si esprime nel fenotipo.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.