Antesi

Antesi

Il termine antesi, che è sinonimo di fioritura, proviene dal greco ánthēsis “fioritura” a sua volta derivato da ánthos “fiore”.
Col termine antesi si intende quella fase fenologica in cui un fiore è completamente aperto e funzionale. Il termine viene utilizzato a volte per indicare l’inizio dell’evento della fioritura.
L’antesi si manifesta ovviamente con diverse modalità, spesso spettacolari, e per ogni pianta in un periodo differente.
Inoltre la durata dell’antesi varia in funzione della specie, della lunghezza dell’infiorescenza, dalle condizioni locali di temperatura e umidità dove la pianta fiorisce.
Come detto le modalità sono differenti, come ad esempio nella specie Banksia dove con l’antesi viene coinvolta l’estensione dello stelo ben al di sopra le parti superiori del perianzio.

L’antesi dei fiori è sequenziale all’interno di una infiorescenza, cosicché, quando lo stilo e il perianzio sono di colori diversi, il risultato è una evidente variazione di colore che varia gradualmente lungo l’infiorescenza.
L’antesi può essere, inoltre, diurna o notturna.
Nei fiori con antesi diurna questi hanno generalmente colori brillanti per attirare attrarre gli insetti diurni, come le farfalle.
Nei fiori con antesi notturna i fiori hanno di solito fiori bianchi o scarsamente colorati, che contrastano più fortemente nel buio notturno. Questi fiori attraggono gli insetti notturni, incluse molte specie di falene.
Terminata la fase dell’antesi, se le condizioni sono idonee la pianta passa alla fase fenologica dell’allegagione, cioè il momento in cui iniziano a formarsi i frutti.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.