Fresa

Fresa

La fresa o fresatrice o zappatrice rotativa è un attrezzo usato in agricoltura per alcune lavorazioni agronomiche ed è azionata mediante una presa di potenza collegata con l’albero cardanico dalla trattrice.
Gli utilizzi della fresa possono essere i più svariati ma, generalmente, può essere usata per la preparazione del terreno prima di ospitare una coltivazione erbacea, come frumento, mais, ecc. o per effettuare un’affinatura del letto di semina o ancora come attrezzo per controllare le erbe infestanti nei frutteti e nei vigneti, lavorando l’interfila sia sulla fila che nell’interfila a seconda di come sono state predisposte le piante.
Il funzionamento della fresa è alquanto semplice. In essa il movimento trasmesso dalla presa di potenza passa all’albero cardanico che lo trasmette mediante ingranaggi sagomati a un albero orizzontale dove sono fissate le zappe o i coltelli.
È possibile regolare la velocità delle zappe o coltelli aumentando la velocità della presa di forza del trattore; in questo caso la velocità permetterà di rendere il terreno più fine a condizione che questo sia in perfetta tempera.
Nella parte posteriore della fresa è presente un carter che impedisce alle zolle frantumate dal lavoro della fresa di essere “lanciate” all’esterno con pericolo per chi conduce la macchina.

La profondità di lavorazione della fresa è superficiale non superando mai i 30-35 centimetri.
Tra i pregi delle lavorazioni eseguite con la fresa ricordiamo:
– il perfetto controllo sulle infestanti non rizomatose;
– la possibilità di affinare perfettamente il terreno prima della semina;
– la possibilità di interrare i residui della coltura precedente, come stocchi di mais, stoppie di frumento ecc..
Tra i difetti ricordiamo:
– quello di creare una “suola di lavorazione”, causato dalla rotazione delle zappette, ovvero uno strato semi-impermeabile e tenace dove l’acqua non sgronda e le radici delle colture erbacee faticano a penetrare;
– quello di far proliferare maggiormente le piante rizomatose come la gramigna in quanto forma decine e decine di piccoli pezzi di infestante da ognuno dei quali si formerà una nuova pianta.
In commercio esistono diversi tipi di frese soprattutto in funzione della potenza e della larghezza di lavorazione oltre che di alcune soluzioni meccaniche che permettono la possibilità di lavori combinati, come la semina e nel modo con cui l’attrezzo è collegato al trattore.

Un acquisto che vi consigliamo



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *