Clanga pomarina

Clanga pomarina

L’aquila anatraia minore (Clanga pomarina (Brehm, 1831)) è un uccello rapace appartenente alla famiglia dei Accipitridae.

Sistematica –
Dal punto di vista sistematico appartiene al Dominio Eukaryota, Regno Animalia, Sottoregno Eumetazoa, Superphylum Deuterostomia, Phylum Chordata, Subphylum Vertebrata, Superclasse Tetrapoda, Classe Aves, Sottoclasse Neornithes, Ordine Accipitriformes, Famiglia Accipitridae, Sottofamiglia Aquilinae e quindi al Genere Clanga ed alla Specie C. pomarina.
È sinonimo il termine: Aquila pomarina (Brehm, 1831).

Distribuzione Geografica ed Habitat –
L’aquila anatraia minore ha un’areale di distribuzione compreso tra Europa, Africa e Medio Oriente.
In Europa l’area di ripartizione della specie è centrata tra la parte sud del Mar Baltico e la porzione nord del Mar Nero. Circa il 70% della popolazione europea di questo rapace nidifica in Polonia, Bielorussia e Lettonia.
Questo rapace si riproduce in Europa centrale e orientale e verso sud-est in Turchia e Armenia ed, in inverno, in Africa.
L’habitat di questa specie è quello dei territori aperti o leggermente boscosi, in cui caccia piccoli mammiferi e simili prede terrestri.
I territori di visita della Clanga pomarina si differenziano in anni diversi e le distanze tra i territori variano costantemente con una variazione sincrona, legata anche al successo riproduttivo che indica che queste aquile sono invece influenzate da fattori su larga scala come le fluttuazioni del clima o la disponibilità di prede.

Descrizione –
L’aquila anatraia minore ha dimensioni intorno ai 55-65 cm in lunghezza, con una apertura alare di 143-168 cm.
Il dimorfismo sessuale è quasi nullo ed il piumaggio è quasi completamente marrone ad eccezione di una stretta fascia biancastra tra coda e groppone a forma di “V” e delle macchie chiare alla base delle remiganti primarie sull’ala.
Il becco è di colore giallastro con apice nerastro e la parte scoperta delle zampe è giallastra.
I giovani hanno un aspetto simile agli adulti a differenza, sulla parte alta del corpo, di una colorazione più chiara con delle macchiettature biancastre sulla parte superiore delle ali; è inoltre ben evidente e diagnostica una macchia fulva sulla nuca.

Biologia –
La Clanga pomarina è un rapace che nidifica raramente nell’Europa orientale, in zone con foreste di pianura e paludi. Lascia l’Europa alla fine di settembre.
Dove nidifica, invece, quest’aquila depone da una a tre uova bianche all’interno dei nidi degli alberi.
L’epoca di riproduzione coincide con quella di maggiore presenza di prede e la femmina inizia a incubare quando il primo uovo è stato deposto.

Ruolo Ecologico –
L’aquila anatraia minore caccia e si nutre di piccoli mammiferi.
Si tratta di una specie diffusa ancora su un vasto areale che quindi non si avvicina alle soglie di vulnerabilità le secondo il criterio della dimensione delle popolazioni e della variabilità e frammentazione degli habitat.
L’andamento della popolazione non è perfettamente noto, ma non si ritiene che la popolazione stia diminuendo sufficientemente rapidamente per avvicinarsi alle soglie di rischio secondo il criterio dell’andamento della popolazione.
Per questi motivi la specie è considerata una specie a basso rischio.

Guido Bissanti

Fonti
– Wikipedia, l’enciclopedia libera.
– C.Battisti, D. Taffon, F. Giucca, 2008. Atlante degli uccelli nidificanti, Gangemi Editore, Roma.
– L. Svensson, K.Mullarney, D. Zetterstrom, 1999. Guida agli uccelli d’Europa, Nord Africa e Vicino Oriente, Harper Collins Editore, Regno Unito.

Link per acquistare su Amazon



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *