Proprietà ed usi del Pino mugo

Proprietà ed usi del Pino mugo

Il Pino mugo o semplicemente mugo ed in alcune regioni chiamato anche Pino nero o Pino montano (Pinus mugo Turra, 1764) è un cespuglio aghiforme sempreverde, dal portamento prostrato, della famiglia delle Pinaceae. La pianta viene utilizzata per estrarre un olio dai rametti (olio essenziale di mugolio) ed è stato inserito nell’elenco delle piante officinali spontanee soggette alle disposizioni della legge 6 gennaio 1931 n. 99.
La pianta cresce spontanea ed è poco coltivato a scopo orticolo e ornamentale; in questa scheda vedremo proprietà ed usi del Pino mugo. I principi attivi sono contenuti nell’olio essenziale che è costituito principalmente da composti terpenici ed esteri, per il 4-10%, soprattutto acetato di bornile; nelle foglie sono contenuti esteri, resine, quantità ridotte di glucosidi e altre sostanze fino ad ora non classificate.
Viene utilizzato per:
– affezioni alle vie respiratorie, asma bronchiale, bronchite, calcoli biliari, catarro nei bronchi e nei polmoni, cistite, colecistiti, dolori artritici, epatite, febbre, gotta, infiammazioni delle mucose della bocca e della gola, influenza, irritazioni della pelle, leucorrea, pielite, raffreddore, reumatismi, tosse, per aumentare la diuresi.

Le parti utilizzate sono le foglie, fresche oppure essiccate, e le gemme.
Per usufruire delle proprietà di questa pianta bisogna raccogliere le gemme sui rametti terminali (presenta la corteccia ancora verde e non ancora lignificata) all’inizio della primavera, raccogliere le foglie tutto l’anno. Fare essiccare rapidamente gemme e foglie al sole oppure all’ombra, quindi conservare in sacchetti o in vasetti di vetro ben chiusi, in un luogo fresco e asciutto.
Le proprietà medicinali del Pino mugo sono molto importanti soprattutto per la cura di disturbi e di affezioni alle vie respiratorie. Gli estratti ricavati dalle gemme e dalle foglie sono degli ottimi balsamici, antinfiammatori ed espettoranti; vengono, infatti, impiegati con notevole successo in caso di catarro bronchiale, raffreddore, influenza e bronchite. Il Pino mugo svolge un’efficace azione fluidificante delle secrezioni bronchiali, disinfetta l’intero apparato respiratorio e agisce come sedativo e calmante della tosse e degli eccessi di asma bronchiale.
Recenti studi indicano inoltre un beneficio effetto anche in caso d’infezioni e infiammazioni alle vie urinarie (prostatite, cistite, pielite, leucorrea) ed epatobiliari (colecistite, epatiti, calcolosi). Infine, per uso esterno, il Pino mugo esercita un’azione antisettica della cute, delle mucose della bocca e della gola, contribuiscono inoltre ad alleviare i dolori di natura reumatica, artritica e quella dovuti ad attacchi di gotta.
Inoltre gli estratti ricavati dalle foglie, dalle gemme e dalla resina del Pino mugo non solo sono impiegati come aromatizzanti per farmaci, ma sono ampiamente utilizzati per la preparazione di caramelle, pastiglie balsamiche e liquori.
Dalla varietà Pinus mugo var. pumilio si ottiene il prezioso olio essenziale puro, utilizzato in numerose farmacopee d’Europa e in particolare nella medicina popolare svizzera, italiana e ungherese.

Acquisto suggerito



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *