Cedrus atlantica

Cedrus atlantica

Il Cedro dell’Atlante o anche Cedro africano o Cedro argentato (Cedrus atlantica (Endl.) Manetti) è una specie arborea appartenente alla famiglia delle Pinaceae.

Sistematica –
Dal punto di vista sistematico appartiene al Dominio Eukaryota, Regno Plantae, Divisione Pinophyta, Classe Pinopsida, Ordine Pinales, Famiglia Pinaceae e quindi al Genere Cedrus ed alla Specie C. atlantica.

Etimologia –
Il termine Cedrus deriva dal greco κέδρος kédros, di probabile origine semitica, assonante con l’ebraico héder ornamento, maestà e con l’arabo kedre potere. L’epiteto specifico atlantica proviene da Atlante, monte della Mauritania, all’estremità occidentale del Nord Africa.

Distribuzione Geografica ed Habitat –
Il Cedrus atlantica è una specie originaria del Marocco e dell’Algeria. Infatti è molto diffuso nella catena montuosa dell’Atlante, dove si trova nei versanti più freschi volti a settentrione tra i 1.500 ed i 2.200 metri. Fu introdotto, intorno alla metà del XIX secolo, in Europa dove lo si ritrova, in particolar modo can la sua varietà glauca, nei parchi o nei giardini privati come pianta ornamentale.

Descrizione –
Il Cedrus atlantica è una specie che allo stato spontaneo può raggiungere anche i 45 metri. Si riconosce per il suo portamento conico, con chioma eretta e piramidale che tende a espandersi con l’età. Il tronco, non sempre diritto, cilindrico, ha una corteccia di colore grigio/bruno, che si presenta fessurata e screpolata. Foglie, aghiformi, sempreverdi con quelle dei brachiblasti riunite in ciuffi di 20-45 aghi e quelle dei macroblasti singole e disposte a spirale intorno al ramo, con lunghezza che varia da 1,5 a 2,5 cm. I coni compaiono in autunno: quelli maschili, prima giallastri e poi bruni, sono lunghi 3-4 centimetri, eretti e cadono dopo aver liberato il polline; quelli femminili, lunghi poco più di un centimetro e di colore verdastro, impiegano due anni a trasformarsi in pigne brune, a botte, erette che si disfano a maturità. Questa pianta fruttifica all’età di 30 anni circa.

Coltivazione –
Il Cedrus atlantica si può propagare sia per seme che per talea ed è il miglior portainnesto tra i cedri. Il terreno migliore per la crescita è alquanto variabile, anche in termini di pH. Si tratta di una pianta che possiede una rusticità veramente buona. Durante l’inverno tollera temperature comprese tra -19 e -15 °C. La pianta si adatta bene alle più disparate condizioni di sviluppo non necessita quindi di cure colturali costanti. Le piante vengono coltivate per ornamento soprattutto nella varietà “glauca” che sono a foglie grigio argentate.

Usi e Tradizioni –
Il Cedro dell’Atlante, come altre specie di Cedro, fornisce un legno pregiato, durevole e profumato che viene usato per costruzioni, mobili, sculture e lavori di ebanisteria;

Modalità di Preparazione –
Dal legno del Cedro dell’Atlante si ottiene un olio essenziale, utilizzato principalmente per le le vie respiratorie ma anche per la cura dei capelli e della pelle e come insetticida naturale. Per maggiori informazioni puoi consultare la scheda seguente.

Guido Bissanti

Fonti
– Wikipedia, l’enciclopedia libera.
– Treben M., 2000. La Salute dalla Farmacia del Signore, Consigli ed esperienze con le erbe medicinali, Ennsthaler Editore
– Pignatti S., 1982. Flora d’Italia, Edagricole, Bologna.
– Conti F., Abbate G., Alessandrini A., Blasi C. (a cura di), 2005. An annotated checklist of the Italian vascular flora, Palombi Editore.

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, non rappresentano in alcun modo prescrizione di tipo medico; si declina pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.

Acquisto suggerito




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *