Styrax paralleloneurum

Styrax paralleloneurum

Il Benzoino di Sumatra (Styrax paralleloneurum Perkins, 1902) è una specie arborea appartenente alla famiglia delle Styracaceae.

Sistematica –
Dal punto di vista sistematico appartiene al:
Dominio Eukaryota,
Regno Plantae,
Sottoregno Tracheobionta,
Divisione Magnoliophyta,
Classe Magnoliopsida,
Ordine Ericales,
Famiglia Styracaceae,
Genere Styrax,
Specie S. paralleloneurum.
Sono sinonimi i termini:
– Styrax siamensis Rordorf;
– Styrax sumatranus J.J.Sm..

Etimologia –
Il termine Styrax proviene dal greco στῠραξ stýrax storace, pianta resinosa aromatica; secondo alcuni autori questo nome è derivato dall’arabo as(si)tirax, resina che si estrae da diverse piante, specialmente Styrax officinalis, secondo altri è il nome arabo che deriva dal greco antico.
L’epiteto specifico paralleloneurum, probabilmente deriva dal latino parallelus, asua volta derivato dal greco παράλληλος formato da παρά cioè “presso, lungo e da ἄλληλος ossia “l’un l’altro” e dal termine greco antico νευρο- ( neuro- ) , che combina la forma di νεῦρον ( neûron , ” tendine, tendine, corda ” ).

Distribuzione Geografica ed Habitat –
Lo Styrax paralleloneurum è una pianta originaria, probabilmente dell’isola di Sumatra e presente in altre zone dell’Indonesia, a Giava e dell’Asia dell’est.
Il suo habitat è quello delle aree e foreste tropicali, con clima temperato caldo e suoli organici.

Descrizione –
Lo Styrax paralleloneurum è una pianta a portamento arboreo o arbustivo che può raggiungere i 10 metri di altezza.
Le foglie sono ovali, intere e ricoperte di lanugine biancastra.
I fiori, bianchi, sono raggruppati.
Il suo frutto è ovoidale, di 1 cm di diametro, contenente un seme.

Coltivazione –
Lo Styrax paralleloneurum è una pianta utilizzata, o anche coltivata, per la sua resina e per il suo legname.
La pianta predilige climi temperati caldi ed umidi e può crescere sia in zone somi ombreggiate che soleggiate.
La propagazione avviene per seme ma può essere moltiplicato anche per talea.

Usi e Tradizioni –
Lo Lo Styrax paralleloneurum è una pianta che troviamo soprattutto in Malesia e Giava dove è presente sia allo stato naturale che coltivata, sia per il legname che per la resina. Questa pianta è la fonte del benzoino bianco.
La resina estratta ha un effetto balsamico sia per le prime vie respiratorie che per la regolarità intestinale.
È un espettorante, disinfettante e antisettico. Viene usata per trattare eczemi, foruncoli e geloni.
Viene, inoltre, aggiunta ai dentifrici per il trattamento delle condizioni orali.
Alcune persone lo devono direttamente sulla pelle per uccidere i germi, ridurre il gonfiore e fermare l’emorragia da piccoli tagli. Il benzoino è anche usato localmente per ulcere cutanee, piaghe da decubito e pelle screpolata. In combinazione con altre erbe (aloe, storace e balsamo di tolu), il benzoino è usato come protettivo per la pelle. Questa combinazione è nota come “tintura di benzoino composto”.
Inoltre il benzoino è usato per trattare la raucedine (laringite) ed altre patologie respiratorie.
Inoltre viene utilizzato nella produzione di farmaci.

Modalità di Preparazione –
Dallo Styrax paralleloneurum, tramite incisioni nel tronco, sgorga un liquido resinoso che una volta essiccato viene commercializzato come un incenso aromatico chiamato benzoino bianco.
Viene utilizzato dalle persone sia per via orale per gonfiore (infiammazione) della gola e delle vie respiratorie che per altri usi.

Guido Bissanti

Fonti
– Acta Plantarum – Flora delle Regioni italiane.
– Wikipedia, l’enciclopedia libera.
– GBIF, the Global Biodiversity Information Facility.
– Useful Tropical Plants Database.
– Conti F., Abbate G., Alessandrini A., Blasi C. (a cura di), 2005. An annotated checklist of the Italian vascular flora, Palombi Editore.
– Pignatti S., 1982. Flora d’Italia, Edagricole, Bologna.
– Treben M., 2000. La Salute dalla Farmacia del Signore, Consigli ed esperienze con le erbe medicinali, Ennsthaler Editore.
Fonte foto:
– https://live.staticflickr.com/65535/48906854123_c39a0e329b_o_d.jpg

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, non rappresentano in alcun modo prescrizione di tipo medico; si declina pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.