Glossanodon leioglossus

Glossanodon leioglossus

L’Argentina lingua liscia (Glossanodon leioglossus Valenciennes, 1848) è un pesce di mare appartenente alla famiglia dei Argentinidae.

Sistematica –
Dal punto di vista sistematico appartiene al:
Dominio Eukaryota,
Regno Animalia,
Phylum Chordata,
Classe Actinopterygii,
Ordine Osmeriformes,
Famiglia Argentinidae,
Genere Glossanodon,
Specie G. leioglossus.
È sinonimo il termine:
– Argentina leioglossus Valenciennes.

Distribuzione Geografica ed Habitat –
L’Argentina lingua liscia è un pesce presente nel mar Mediterraneo occidentale e nell’Oceano Atlantico adiacente. Nei mari italiani, comune nel Tirreno, rara in Adriatico.
Il suo habitat è simile alla specie Argentina sphyraena ma frequenta fondali ancora più profondi. In media vive a profondità superiori ai 400 m, anche se sporadicamente risale di quota.

Descrizione –
Il Glossanodon leioglossus ha un corpo allungato e leggermente compresso ai lati, coperto di squame caduche. In sezione ha la forma di un poligono a 10 lati.
La testa è nuda, con occhio grande e tondo, narici piccole accostate tra loro. Il muso è incavato superiormente.
La bocca è piccola e priva di denti sulle mascelle.
La mandibola è lievemente prominente. Il margine superiore dell’opercolo è arrotondato. I denti linguali sono numerosi e molto piccoli; quelli palatini e vomerini sono poco numerosi e disposti in una unica serie irregolare; le branchiospine sono lunghe.
La dorsale è abbastanza alta con 12-14 raggi che inizia quasi al centro della lunghezza del corpo ed è inclinata tra i 45° e i 60°. Le ventrali (12-14 raggi) sono leggermente allungate e sono inserite a metà corpo. Le pettorali (19-22 raggi) hanno un punto di inserzione basso. L’anale è molto arretrata e ha 13-14 raggi allungati; opposta all’anale vi è una piccola pinna adiposa. La caudale è forcuta con lobi appuntiti e 20 raggi. In tutto ha 49 vertebre.
Questa specie ha un colore argentato, con tre linee longitudinali nere sul corpo (una sul dorso e due sui fianchi); all’apice del muso si nota una pigmentazione nera, che si estende anche nella mandibola e nella regione golare.
Le pinne ventrali e anali sono pigmentate mentre le altre sono ialine. La vescica natatoria è priva del pigmento argenteo.
Questo pesce è identico alla specie Argentina sphyraena ma si distingue per avere:
– denti palatini meno numerosi e denti linguali meno numerosi e assai più piccoli;
– margine dell’opercolo branchiale rotondo e non ondulato;
– 20-22 raggi sulle pinne pettorali contro i 12-15 di Argentina sphyraena.

Biologia –
Il Glossanodon leioglossus è un pesce che si riproduce nel periodo di novembre quando depone uova pelagiche. Il periodo di riproduzione va da febbraio ad aprile e le uova, dopo una breve fase pelagica, si affondano.

Ruolo Ecologico –
Il Glossanodon leioglossus si nutre di crostacei decapodi e copepodi, molluschi bentonici e piccoli pesci.
È un pesce che si cattura con reti a strascico dei motopescherecci di altura. Misure massime note intorno ai 160 mm.
Ha delle carni ottime e delicate.

Guido Bissanti

Fonti
– Wikipedia, l’enciclopedia libera.
– Louisy P., 2016. Guida all’identificazione dei pesci marini d’Europa e del Mediterraneo. Il Castello Editore, Milano.
– Nikiforos G., 2008. Fauna del Mediterraneo. Giunti Editore, Firenze.

Acquisto suggerito




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *