Lagerstroemia speciosa

Lagerstroemia speciosa

L’ Orgoglio dell’India o Banabá (Lagerstroemia speciosa (L.) Pers., 1806) è una specie arborea appartenente alla famiglia delle Lythraceae.

Sistematica –
Dal punto di vista sistematico appartiene al:
Dominio Eukaryota,
Regno Plantae,
Sottoregno Tracheobionta,
Superdivisione Spermatophyta,
Divisione Magnoliophyta,
Classe Magnoliopsida,
Ordine Myrtales,
Famiglia Lythraceae,
Sottofamiglia Lythroideae,
Genere Lagerstroemia,
Specie L. speciosa.
Sono sinonimi i seguenti termini:
– Adambea glabra Lam.;
– Adambea hirsuta Lam.;
– Lagerstroemia augusta Wall.;
– Lagerstroemia flos-reginae Retz.;
– Lagerstroemia hirsuta (Lam.) Willd.;
– Lagerstroemia macrocarpa Wall.;
– Lagerstroemia major Retz.;
– Lagerstroemia munchausia Willd.;
– Lagerstroemia plicifolia Stokes;
– Lagerstroemia reginae Roxb.;
– Munchausia speciosa L.;
– Murtughas hirsuta (Lam.) Kuntze.

Etimologia –
Il termine di Lagerstroemia del genere è stato dedicato a
Il genere Lagerstroemia è stato descritto per la prima volta da Carlo Linneo. Il nome Lagerstroemia riconosce Magnus Lagerstroem (1691-1759), naturalista svedese che divenne uno dei principali fornitori di Linneo di piante e animali provenienti dall’estremo Oriente.
L’epiteto specifico speciosa viene da spécies beltà: di bell’aspetto, vistoso, elegante

Distribuzione Geografica ed Habitat –
La Lagerstroemia speciosa è una pianta originaria dell’Asia tropicale: Cina, India, Cambogia, Birmania, Thailandia, Vietnam, Indonesia, Malaysia e Filippine.
Questa pianta viene utilizzata come albero ornamentale ed è coltivata in tutto il mondo.
Il suo habitat è nelle aree con vegetazione aperta, spesso nelle aree costiere, nelle ricrescite o nelle paludi, anche ad altitudini fino a 400 metri. Di solito su siti alluvionali e lungo fiumi con suoli da sabbiosi ad argillosi.

Descrizione –
La Lagerstroemia speciosa è un albero di piccole e medie dimensioni, deciduo, che cresce fino a 20 metri (ed anche oltre) di altezza, con corteccia liscia e squamosa e con una chioma eretta e rotonda.
È un albero a crescita rapida che produce polloni.
Le foglie sono decidue, di forma da ovali a ellittiche, lunghe 8-15 cm e larghe 3-7 cm, con un apice acuto.
I fiori sono portati in pannocchie erette lunghe 20-40 cm; ogni fiore ha sei petali di colore da bianchi a viola e lunghi 2-3,5 cm.
I fiori di questa pianta sbocciano solo una volta all’anno al culmine dell’estate.

Coltivazione –
La Lagerstroemia speciosa è una pianta coltivata nel sud-est asiatico, in India, Bangladesh e Filippine. È anche ampiamente coltivata come pianta ornamentale nelle aree tropicali e subtropicali.
Le foglie ed altre parti di questa pianta sono ampiamente utilizzate nelle Filippine, a Taiwan e in Giappone come preparazione del tè.
È una pianta dei tropici e subtropicali umidi e di pianura, dove si trova ad altitudini fino a 400 metri. Cresce meglio nelle aree in cui le temperature diurne annuali sono comprese tra 18 e 35 °C ma può tollerare 6 – 43 °C.
La pianta, quando è dormiente, può sopravvivere a temperature fino a circa -2 °C ma le giovani piante possono essere gravemente danneggiate a -1 °C.
Predilige una piovosità media annua nell’intervallo 2.000 – 3.500 mm ma tollera 1.300 – 5.000 mm.
Prospera in posizione in pieno sole su una vasta gamma di terreni umidi e ben drenati anche se cresce meglio su terreni argillosi ricchi, profondi e alluvionali con un buon drenaggio, ma può anche crescere in terreni paludosi poco drenanti. Tollera i terreni alcalini, ma non le condizioni saline e preferisce un pH nell’intervallo 5,5 – 6,5, tollerando 4,5 – 7,5.
L’albero è stato coltivato con successo in aree urbane dove sono comuni inquinamento atmosferico, scarso drenaggio, terreno compatto e/o siccità.
È un albero che apprezza la concimazione regolare o, altrimenti, le foglie tendono a diventare clorotiche.
Le giovani piantine crescono molto lentamente per il primo anno, ma poi accelerano. Piante di tre anni, cresciute su terreno fertile e irrigato, raggiungevano un’altezza di 3 metri; senza irrigazione erano alti 2,4 metri.
Nelle prove a Giava, alberi di 15 anni hanno raggiunto un incremento medio annuo di 9-11 mm di diametro e 70-90 cm di altezza.
In prove a distanze di impianto di 3 metri x 1 metro su terreno fertile a Giava la chioma si è chiusa dopo 6 anni e il primo diradamento è stato necessario dopo 8 anni.
L’albero ceduo è abbastanza resistente al fuoco.
Le piantine possono fiorire quando hanno solo 2 anni ed è una pianta che dovrebbe tollerare bene le tempeste, avendo un legno duro con rami flessibili; purché siano ben distanziati lungo il tronco e non ammassati tra loro crescendo da un punto sul tronco.
L’albero tende a crescere con più tronchi e per questo va governato sin da quando è giovane.
La propagazione avviene facilmente per seme ed i semi devono essere seminati all’ombra; la germinazione richiede 15 – 56 giorni. Dopo la germinazione le piccole piantine possono essere trasferite in contenitori. Le piantine crescono lentamente, spesso non superando i 5 – 30 cm di altezza alla fine del primo anno – di solito accelerano un po’ dopo questo periodo.
I semi possono essere conservati per almeno 2 anni in contenitori ermetici a temperatura ambiente.
Altre modalità di propagazione prevedono quella per talea o per divisione dei polloni radicali.

Usi e Tradizioni –
La Lagerstroemia speciosa viene raccolta allo stato naturale per l’uso locale come medicinale e fonte di materiali.
Ha un legno di buona qualità, considerato uno dei migliori alberi da legname in Myanmar e Assam, ed è spesso commercializzato. È, inoltre, uno degli alberi da fiore più appariscenti e da una buona ombra; è comunemente coltivato nei giardini o lungo i lati delle strade per i suoi fiori dai colori vivaci color malva o rosa con petali increspati.
Questa pianta trova impiego come medicinale.
I semi sono narcotici e le foglie sono purganti.
L’erba Banabá è una delle 69 piante erbacee promosse dal Dipartimento della Salute filippino (DOH). In Vietnam le foglie giovani della pianta vengono consumate come verdure, mentre le foglie vecchie ei frutti maturi vengono utilizzati nella medicina tradizionale per ridurre il glucosio nel sangue.
I composti chimici che sono stati isolati dall’estratto includono acido corosolico, lager-stroemina, flosina B e reginina A.
La Lagerstroemia speciosa è riconosciuta come il fiore ufficiale dello Stato del Maharashtra in India.
Nel buddismo Theravada, si dice che questa pianta sia stata usata come albero per l’illuminazione raggiunta, o Bodhi dall’undicesimo Buddha (“Paduma – පදුම”) e dal dodicesimo Buddha (Naarada – නාරද). La pianta è conosciuta come මුරුත (Murutha) in singalese e Mahaasona – මහාසොණ in sanscrito.
Tra i pericoli noti si ricorda che le radici, gli steli e le foglie contengono acido cianidrico.
Oltre agli usi ornamentali e medicinali questa pianta trova impiego in altri settori.
L’albero ha un apparato radicale denso e ampio, che lo ha reso utile nelle piantagioni per il controllo dell’erosione dei suoli.
È stato utilizzato negli schemi di riforestazione per le colline degradate in Java.
L’albero è anche usato come supporto per le canne di rattan.
Tra gli altri usi si ricorda che la corteccia, il frutto (14 – 17 %) e le foglie (12 – 13 %) contengono tutti tannino, inoltre dalla corteccia si ottiene un colorante giallo.
I semi producono un olio i cui costituenti principali sono linoleico (54,3%), un cheto (9-ketooctadec-cis-11-enoico, 21,1%), oleico (10,3%), palmitico (9,7%) e acido stearico (4,6%).
Il durame è variabile, dal colore bruno chiaro, giallo-marrone, grigiastro o rossastro fino a rosso-marrone; non è chiaramente differenziato dalla fascia larga fino a 8 cm dell’alburno che è di colore bianco o grigio-bianco o giallo-marrone. La tessitura è da moderatamente fine a grossolana e irregolare a causa della formazione di pori ad anello; la fibratura è diritta, intrecciata o a volte ondulata; la superficie è alquanto brillante. Il legno è moderatamente pesante; difficile; piuttosto durevole, essendo resistente alle termiti, moderatamente resistente ai funghi ma suscettibile ai tarli del legno.
È un legno che stagiona un po’ lentamente, con un leggero rischio di cedimento o distorsione; una volta essiccato, in servizio, è da moderatamente a poco stabile.
Reagisce bene alle lavorazioni con gli strumenti ordinari, anche se la grana ondulata può causare problemi nella piallatura e lasciare superfici sfocate se gli strumenti non sono molto affilati; buono per essere inchiodato e avvitato; l’incollaggio è corretto. Il legno è adatto per l’uso sotto copertura, essendo adatto per scopi come finitura interna, pannellatura, tranciato e tranciato, fabbricazione di mobili di alta classe, intaglio e pavimentazione domestica. Si dice che sia popolare per l’uso nella costruzione di barche in Thailandia e in alcune parti delle regioni dell’Indocina.
Il legno, inoltre, è anche usato come combustibile.

Modalità di Preparazione –
La Lagerstroemia speciosa è una pianta che, principalmente, oltre per scopi ornamentali e per l’uso del legname trova impiego in campo medicinale.
Un preparato di foglie essiccate, noto come banaba, è usato ampiamente nelle Filippine per trattare il diabete e i problemi urinari.
Un impiastro fogliare viene utilizzato per alleviare la febbre malarica e viene applicato anche sui piedi screpolati.
Un decotto di corteccia è usato come trattamento contro la diarrea e i dolori addominali.

Guido Bissanti

Fonti
– Acta Plantarum – Flora delle Regioni italiane.
– Wikipedia, l’enciclopedia libera.
– Useful Tropical Plants Database.
– Conti F., Abbate G., Alessandrini A., Blasi C. (a cura di), 2005. An annotated checklist of the Italian vascular flora, Palombi Editore.
– Pignatti S., 1982. Flora d’Italia, Edagricole, Bologna.
– Treben M., 2000. La Salute dalla Farmacia del Signore, Consigli ed esperienze con le erbe medicinali, Ennsthaler Editore.

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, non rappresentano in alcun modo prescrizione di tipo medico; si declina pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.

Acquisto suggerito




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *