Dicentra canadensis

Dicentra canadensis

Il mais scoiattolo (Dicentra canadensis (Goldie.) Walp.) è una specie erbacea appartenente alla famiglia delle Papaveraceae.

Sistematica –
Dal punto di vista sistematico appartiene al Dominio Eukaryota, Regno Plantae, Divisione Magnoliophyta, Classe Magnoliopsida, Ordine Papaverales, Famiglia Papaveraceae e quindi al Genere Dicentra ed alla Specie D. canadensis.
Sono sinonimi i termini:
– Corydalis canadensis Goldie;
– Bicuculla canadensis (Goldie) Millsp.;
– Bikukulla canadensis (Walp.) Druce;
– Diclytra canadensis (Goldie) DC.;
– Dielytra canadensis (Goldie) G.Don;
– Capnorchis canadensis (Goldie) Kuntze;
– Capnorchis canadensis Nieuwl..

Etimologia –
Il termine Dicentra proviene dal greco δις dis due volte e da κέντρον céntron sperone: per i sepali che si prolungano in due lunghi speroni.
L’epiteto specifico canadensis è in riferimento al Canada, ma usato talvolta per indicare l’America Settentrionale.

Distribuzione Geografica ed Habitat –
La Dicentra canadensis è una pianta originaria dei boschi di latifoglie del Nord America orientale. Questa specie si trova nel sud del Quebec, Minnesota, Carolina del Nord, Tennessee.
Il suo habitat è quello dei boschi decidui, spesso tra affioramenti rocciosi, in suoli ricchi di argilla, dove si trova dal livello del mare a 1500 metri.

Descrizione –
Il mais scoiattolo è una pianta erbacea perenne ed effimera, che emette le foglie e fiorisce in primavera e diventa dormiente in estate, che può crescere fino a 0,15 metri di altezza.
Questa pianta presenta piccoli bulbi a grappolo (che somigliano più o meno a chicchi di mais).
Le foglie basali, 1 o 2 per stelo fiorale, hanno contorno triangolare, lunghe da 13 a 23 cm e larghe da 6 a 13 cm, con tre divisioni, strettamente da oblunghe a lineari; hanno superfici liscia con la parte inferiore con una consistenza polverosa e cerosa. I gambi sono lisci e dal verde al marrone.
I fiori sono a racemi di 4-8 fiori pendenti a forma di cuore, di colore bianco-verdastro, lunghi circa 2 cm e larghi poco più di 1 cm; sono portati su steli sottili all’estremità di uno stelo nudo che si eleva sopra le foglie. Alla base ci sono una coppia di piccoli lobi giallastri che si aprono come ali, rivelando gli stami corti e uno stigma a 2 corna. Un paio di lunghe balze verticali sono ad angolo retto rispetto alle ali. Lo stelo può essere eretto ma è tipicamente pendente o arcuato.

Coltivazione –
Il mais scoiattolo è una pianta che cresce allo stato spontaneo ma che può essere facilmente coltivabile in un terreno ricco e leggero, preferibilmente con pH da neutro a leggermente acido.
Questa pianta preferisce un posizione ombreggiata e cresce bene in un angolo riparato di giardini rocciosi.
Il seme è molto difficile da raccogliere, matura e cade dalla pianta molto rapidamente.
Dopo l’allegagione, i bulbi di Dicentra canadensis rimangono dormienti fino all’autunno, quando l’amido immagazzinato viene convertito in zucchero.
La propagazione può avvenire per seme e questo va seminato non appena è maturo e conservato fino alla semina in magazzini freddi.
Il seme immagazzinato dovrebbe essere seminato all’inizio della primavera. La germinazione avviene solitamente entro 1 – 6 mesi a 15 °C.
Si può accorciare l’emergenza delle piantine effettuando due settimane di stratificazione calda a 18 °C seguite da sei settimane a 2 °C.
Un altro metodo di propagazione può essere quello di prelevare i ciuffi più grandi che possono essere ripiantati direttamente nelle loro posizioni permanenti, anche se è meglio sistemare i ciuffi più piccoli e farli crescere in una cornice fredda fino a quando non si radicano bene e poi trapiantarli in primavera.

Usi e Tradizioni –
La Dicentra canadensis è una pianta che viene raccolto allo stato naturale per uso locale, sia come alimento che come medicinale.
Secondo alcuni rapporti questa pianta è una specie in pericolo e a preoccupazione speciale.
Per usi commestibili vengono utilizzate le radici.
Per uso medicinale si utilizzano i tuberi essiccati che sono alterativi, diuretici e tonici.
I tuberi sono utili nel trattamento di affezioni cutanee croniche, sifilide, scrofola e alcuni disturbi mestruali.
Non sono conosciuti altri particolari usi.

Modalità di Preparazione –
Si hanno notizie dell’suo alimentare delle radici di questa pianta anche se non noti i suoi particolari impieghi.

Guido Bissanti

Fonti
– Acta Plantarum – Flora delle Regioni italiane.
– Wikipedia, l’enciclopedia libera.
– Useful Tropical Plants Database.
– Conti F., Abbate G., Alessandrini A., Blasi C. (a cura di), 2005. An annotated checklist of the Italian vascular flora, Palombi Editore.
– Pignatti S., 1982. Flora d’Italia, Edagricole, Bologna.
– Treben M., 2000. La Salute dalla Farmacia del Signore, Consigli ed esperienze con le erbe medicinali, Ennsthaler Editore.

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, non rappresentano in alcun modo prescrizione di tipo medico; si declina pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.

Acquisto suggerito




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *