Vespertilio murinus

Vespertilio murinus

Il serotino bicolore (Vespertilio murinus Linnaeus, 1758) è un pipistrello appartenente alla famiglia dei Vespertilionidae.

Sistematica –
Dal punto di vista sistematico appartiene al Dominio Eukaryota, Regno Animalia, Phylum Chordata, Classe Mammalia, Superordine Laurasiatheria, Ordine Chiroptera, Sottordine Microchiroptera, Famiglia Vespertilionidae, Sottofamiglia Vespertilioninae, Tribù Vespertilionini e quindi al Genere Vespertilio ed alla Specie V. murinus.
Il serotino bicolore è distribuito su un vasto areale popolato da due sottospecie:
– V.m.murinus: presente in Francia, Belgio, Paesi Bassi, Lussemburgo, Svizzera, Italia nord-orientale, Liechtenstein, Austria, Germania, Danimarca, Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Ungheria, Slovenia, Croazia, Montenegro, Macedonia, Serbia, Albania, Grecia settentrionale, Bulgaria, Romania, Moldavia, Ucraina, Bielorussia, Lituania, Lettonia, Estonia; Norvegia, Svezia e Finlandia meridionali; Turchia nord-orientale, Armenia, Azerbaigian, Georgia, Russia occidentale, meridionale e centrale, Iran centrale e nord-orientale, Turkmenistan, Afghanistan settentrionale, Uzbekistan, Kazakistan, Kirghizistan, Tagikistan; province cinesi dello Xinjiang e Gansu;
– V.m.ussuriensis (Wallin, 1969): che popola un areale che comprende Siberia sud-orientale, dalla regione del Lago Bajkal alle coste dell’Oceano Pacifico, Mongolia, province cinesi della Mongolia interna e dell’Heilongjiang; isola giapponese di Rebun.

Distribuzione Geografica ed Habitat –
Il Vespertilio murinus è un pipistrello diffuso nell’Ecozona paleartica e presente nell’Europa settentrionale (Gran Bretagna; Norvegia e Finlandia meridionali; Svezia sin poco oltre il 65° parallelo; Russia sin verso il 60° parallelo), centrale e sud-orientale; Francia orientale, Svizzera e Italia nord-orientale; dall’Europa si spinge nell’Asia paleartica sino al Mar del Giappone, all’incirca fra il 35° e 60° parallelo a W e il 45° e 55° parallelo a E.
In Italia è stata segnalata in Lombardia, Trentino-Alto Adige, nella Provincia di Belluno e nel Friuli Venezia Giulia settentrionale.
Le popolazioni più settentrionali possono effettuare migrazioni stimate fino a circa 1.780 km di distanza.
Il suo habitat è quello delle foreste decidue a foglia larga, nelle boscaglie, steppe, nelle zone urbane e nelle coltivazioni fino a 3.400 metri di altitudine. Nella parte più meridionale dell’areale preferisce le zone montagnose.

Descrizione –
Il serotino bicolore si riconosce per avere una lunghezza testa-corpo tra 54 e 66 mm, una lunghezza dell’avambraccio tra 41 e 50 mm, lunghezza della coda tra 37 e 48 mm, lunghezza del piede tra 8 e 10 mm, lunghezza delle orecchie tra 12 e 16 mm, con un’apertura alare fino a 31 cm e per un peso fino a 20 g.
Questo pipistrello ha una pelliccia lunga e folta con un colore generale del corpo brizzolato, dovuto principalmente al colore biancastro della punta dei peli bruno-nerastri; i fianchi del ventre e la gola sono interamente bianchi.
Il muso è di colore bruno-nerastro.
Gli occhi sono piccoli, le orecchie corte, larghe, triangolari, con il bordo posteriore che si estende alla base, attraverso l’antitrago, fino all’angolo posteriore della bocca.
Il trago è corto, con l’estremità arrotondata e piegata in avanti.
Le ali hanno una conformazione stratta e sono attaccate posteriormente alla base delle dita dei piedi.
La punta della coda si estende leggermente oltre l’ampio uropatagio.
Il calcar è lungo ed è fornito di una carenatura ben sviluppata.
Le femmine hanno due paia di mammelle.
Per quanto riguarda l’ecolocazione, questo pipistrello emette ultrasuoni a basso ciclo di lavoro con impulsi di lunga durata a frequenza iniziale a 55 kHz e finale a 23 kHz. Inoltre emette un suono stridulo udibile dall’uomo, particolarmente mentre si nutre.

Biologia –
Nel Vespertilio murinus le nascite avvengono nel periodo tra giugno e i primi di luglio, periodo in cui le femmine mettono alla luce da 2 a 3 piccoli alla volta. Il periodo di gestazione dura tra 40 e 50 giorni.
Il periodo di svezzamento dura circa 6-7 settimane,.
In questo pipistrello la maturità sessuale viene raggiunta dopo un anno e l’aspettativa di vita è fino a 5 anni.

Ruolo Ecologico –
Il Vespertilio murinus vive solitario, o in piccoli gruppi, in rifugi che trova nelle fessure e nei crepacci rocciosi, nelle feritoie dei fabbricati, sotto travi ed imposte e nelle cavità degli alberi; nel periodo invernale si rifugia invece nei fabbricati, nelle fessure rocciose e più raramente in siti sotterranei; inoltre si adatta alle bat-boxes.
Questo mammifero va in ibernazione nel periodo tra ottobre e marzo in ambienti con temperature estremamente basse, fino a -2,6 °C ed umidità tra il 47 e 72%.
Qui forma vivai composti da 10 a 100 femmine e loro piccoli, mentre i maschi sono solitari o raggruppati fino a 100 individui.
Questo pipistrello preda con l’arrivo delle tarde ore della sera e si riconosce per un volo rapido, rettilineo ed effettuato molto in alto a circa 20 metri dal suolo. Le sue prede sono piccoli insetti e talvolta scarafaggi e falene, catturati sopra specchi d’acqua o intorno a fonti luminose artificiali.
Secondo la IUCN Red List questo mammifero, considerata la popolazione numerosa e il vasto areale, è considerato come specie a rischio minimo (LC). Nessun declino nella popolazione è stato rilevato e non sono note, inoltre, minacce estese.

Guido Bissanti

Fonti
– Wikipedia, l’enciclopedia libera.
– Gordon Corbet, Denys Ovenden, 2012. Guida dei mammiferi d’Europa. Franco Muzzio Editore.
– John Woodward, Kim Dennis-Bryan, 2018. La grande enciclopedia degli animali. Gribaudo Editore.

Acquisto suggerito




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *