Camargue

Camargue

La Camargue o Raço di Biòu è una razza bovina (Bos taurus Linnaeus, 1758) originaria delle paludi della Camargue del delta del fiume Rodano, nel sud della Francia, da sport e per la produzione di carne.

Sistematica –
Dal punto di vista sistematico appartiene al Dominio Eukaryota, Regno Animalia, Sottoregno Eumetazoa, Superphylum Deuterostomia, Phylum Chordata, Subphylum Vertebrata, Infraphylum Gnathostomata, Superclasse Tetrapoda, Classe Mammalia, Sottoclasse Theria, Infraclasse Eutheria, Superordine, Laurasiatheria, Clade Ungulata, Ordine Artiodactyla, Sottordine Ruminantia, Infraordine Pecora, Famiglia Bovidae, Sottofamiglia Bovinae e quindi al Genere Bos, alla Specie Taurus ed alla Camargue.

Distribuzione Geografica ed Areale –
La razza bovina Camargue, per lungo tempo, è stata allevata in condizioni semi-selvagge nelle zone umide della Camargue, nel dipartimento di Bocche del Rodano nella regione della Provenza-Alpi-Costa Azzurra e della Petite Camargue, nella dipartimento del Gard nella regione dell’Occitania.
Insieme alla Brava (o Race de Combat)è una delle due razze bovine allevate nella zona. Attualmente il numero totale di capi allevati oscilla intorno a 10-12.000, distribuiti in un centinaio di allevamenti.

Origini e Storia –
La Camargue è una razza autoctona della Provenza, in Francia, dove è tuttora allevata allo stato brado, sia in estate che in inverno.
Questa razza era usata un tempo per lo sport tradizionale (la camarguaise) che è una specie di corrida. Dal 1996, anno in cui è stato creato il libro genealogico, è stata ufficialmente denominata con il nome provenzale di Raço di Biòu e la carne proveniente dalle due razze della Camargue, o da incroci tra di loro, ha ricevuto lo status di Denominazione di Origine Controllata come “Taureau de Camargue”.
Sia la Camargue che la conterranea Brava (che è una razza da combattimento) hanno un legame ed una storia molto stretta con le tradizioni rurali e culturali della Camargue.
Questa razza è ampiamente allevata nelle zone umide della Camargue. Il bestiame contribuisce al mantenimento di vaste aree della zona umida della Camargue e rappresenta, altresì, un’attrazione turistica.
L’amministrazione del Parco Regionale Naturale di Camargue partecipa a diversi aspetti nella gestione della razza, tra cui la registrazione delle nascite e degli accoppiamenti ed, ovviamente, all’organizzazione dei camarguaise.

Morfologia –
La razza Camargue si riconosce per avere un mantello di colore uniformemente nero, o talvolta marrone scuro.
Le mucose sono scure. Le corna sono grandi, lunghe e rivolte verso l’alto, con colorazione grigia alla base, bianco crema al centro e scure alle punte.
Si tratta di animali di dimensioni ridotte, con le femmine che hanno un’altezza media di 120 cm e un peso di 200-270 kg ed i maschi un’altezza di 130 cm e peso di 300-450 kg.

Attitudine produttiva –
La Camargue o Raço di Biòu è una razza allevata principalmente per lo sport tradizionale, che è un tipo di corrida, non cruenta, in cui vengono utilizzati gli anmimali castrati.
Sul ring, i cosiddetti “raseteurs” devono cercare di rimuovere una coccarda dalla fronte del toro. I buoi vengono portati a piedi nell’arena dai montanari (l’abrivado), e ritornano alle mandrie allo stesso modo (il bandido).
La carne della razza Raço di Biòu, insieme a quella della razza bovina Brava e agli incroci tra le due, può essere commercializzata ma in condizioni rigorose di pascolo e di area di allevamento e con metodi di produzione che rispettino la Denominazione di Origine Controllata; gli animali che hanno partecipato alle esibizioni nell’arena sono esclusi. I capi bovini venduti ogni anno per la carne sono circa 2000.

Guido Bissanti

Fonti-
– Wikipedia, l’enciclopedia libera.
– Roberto Parigi Bini, 1983. Le razze bovine, Pàtron editore, Bologna.
– Daniele Bigi, Alessio Zanon , 2010. Atlante delle razze autoctone. Bovini, equini, ovicaprini, suini allevati in Italia, Edagricole-New Business Media, Bologna.

Link per acquistare su Amazon




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *