Panurus biarmicus

Panurus biarmicus

Il basettino (Panurus biarmicus (Linnaeus, 1758)), è un uccello passeriforme appartenente alla famiglia dei Panuridae.

Sistematica –
Dal punto di vista sistematico appartiene al Dominio Eukaryota, Regno Animalia, Phylum Chordata, Subphylum Vertebrata, Classe Aves, Sottoclasse Neornithes, Superordine Neognathae, Ordine Passeriformes, Sottordine Oscines, Infraordine Passerida, Superfamiglia Sylvioidea, Famiglia Panuridae e quindi al Genere Panurus ed alla Specie P. biarmicus.

Distribuzione Geografica ed Habitat –
Il basettino è un piccolo uccello diffuso in Europa, Asia e Africa del nord con areali alquanto frammentati.
In Italia nidifica soprattutto nelle zone costiere ed è presente anche come migratore e svernante.
Il suo habitat è rappresentato da località paludose e ricche di alberi dove nidifica nel folto dei rami, specie canneti.

Descrizione –
Panurus biarmicus è un uccello con una lunghezza di 15-17 cm ed un’apertura alare di 17-19 cm; con la lunghezza del corpo di circa 8 cm e con una coda lunga altrettanto.
Tra maschio e femmina esiste un leggero dimorfismo sessuale.
Il maschi adulto ha le spalle, il dorso e la coda fulve nella parte superiore. Le ali, nella parte superiore, sono fulve con alcune zone bianche ed altre marrone scuro. La testa di colore grigio e con un evidente mustacchio nero che parte largo tra occhio e becco fino ad arrivare appuntito ai lati della gola. La gola è bianca e sfuma in un fulvo rosato sul petto e al fulvo dei fianchi. Il becco è di colore arancio e l’occhio è giallo. Le zampe sono nere. La coda ai lati presenta una sottile fascia bianca.
La femmina adulta è alquanto simile al maschio ma presenta la testa fulva, senza mustacchio, che sfuma verso il bianco della gola.
I giovani di ambo i sessi somigliano alle femmine adulte evidenziando però una stria nera che unisce l’occhio al becco, la schiena nera e i lati della coda con un’ampia banda nera.
Si riconosce anche per un canto simile ad un piccolo campanello ping-ping, che emette mentre si sposta con volo acrobatico tra i canneti.

Biologia –
La riproduzione del Panurus biarmicus inizia con la costruzione di ambo i componenti della coppia di un nido a forma di coppa profonda, realizzato con foglie di cannuccia e di altre piante; questo viene poi guarnito di infiorescenze di cannuccia e con penne. Il nido viene realizzato tra gli steli, tra le cannucce di palude, vicino all’acqua, in colonie.
La femmina depone da 4 a 8 uova, di colore chiaro e macchiettate, che vengono covate anche dal maschio per 10-14 giorni.
I pulli si involano dopo un periodo di 12-15 giorni dopo la schiusa durante i quali vengono nutriti da entrambi i genitori.
Questi uccelli possono avere fino a tre deposizioni all’anno.

Ruolo Ecologico –
Il basettino è l’unica specie nota del genere Panurus e della famiglia Panuridae.
Questo piccolo volatile si nutre, nel periodo estivo, di insetti, mentre in quello che va dal tardo autunno all’inverno, di semi: il cambiamento dell’alimentazione è legato alla mutazione stagionale della mucosa gastrica.
In Italia non è molto comune, diffuso soltanto nelle zone di canneto più conservate e considerati l’ampiezza del suo areale e la numerosità della popolazione il Panurus biarmicus è classificato come specie a basso rischio di estinzione anche se la sua popolazione è in declino soprattutto per la perdita di habitat idonei, come quelli dei canneti, e la presenza della Nutria (Myocastor coypus) che provoca trasformazioni nelle estensioni e nella struttura dei canneti.

Guido Bissanti

Fonti
– Wikipedia, l’enciclopedia libera.
– C.Battisti, D. Taffon, F. Giucca, 2008. Atlante degli uccelli nidificanti, Gangemi Editore, Roma.
– L. Svensson, K.Mullarney, D. Zetterstrom, 1999. Guida agli uccelli d’Europa, Nord Africa e Vicino Oriente, Harper Collins Editore, Regno Unito.

Link per acquistare su Amazon



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *