Parco Nazionale di Canaima

Parco Nazionale di Canaima

Il Parco Nazionale di Canaima è un’area naturale protetta che con i suoi 30.000 chilometri quadrati di estensione è il Parco Nazionale più Grande del Mondo. Ma le notevoli dimensioni non sono l’unica qualità della riserva naturale: essa presenta infatti uno stupefacente patrimonio floreale ricco di generi endemici.
Il Parco Nazionale di Canaima identificato col Codice WDPA 313 è situato nello Stato di Bolívar, in Venezuela. Questo parco venne istituito il 12 giugno del 1962 e dal 1994 è stato dichiarato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO.
Il Parco Nazionale di Canaima si estende fino alla frontiera con la Guyana e con il Brasile. Circa il 65 % del parco è occupato da mesetas di roccia chiamate tepuyes. Questi costituiscono un ambiente biologico unico, presentando inoltre un grande interesse geologico. I Tepuyes sono delle formazioni montagnose con caratteristiche uniche, caratterizzate da pareti verticali e cime praticamente piatte, anche se esistono tepuy che fanno eccezione alla regola. Sulle sommità di queste formazioni ritroviamo una quantità importante di specie di vegetazione endemica molto specifica, alcune delle quali categorizzate come piante carnivore.
L’età geologica di queste formazioni si aggira tra i 2.000 e i 3.000 milioni di anni, costituendo pertanto una delle formazioni più antiche del pianeta. I tepuy più famosi sono: El Auyantepuy (da cui nasce il Salto Angel), El Roraima, El Kukenan ed El Chimantá, tra i molti.
Interessante è anche l’intera idrografia di questo parco. I versanti scoscesi e le sue cadute d’acqua, di cui annoveriamo il Salto Angel, la cascata d’acqua più alta del mondo, di 979 m., formano paesaggi spettacolari.
All’interno del Parco Nazionale di Canaima rientra la totalità del bacino marginale destro del fiume Caronì, e due delle cascate più alte del mondo, di cui, come detto, il Salto Angel e il Kukenán e una grande quantità di cascate di minore altezza.
Le caratteristiche orografiche, idrografiche e climatiche del Parco Nazionale di Canaima contribuiscono a dare al sistema biotico delle peculiarità uniche al mondo, che si rispecchiano in una fauna ed una flora che può essere apprezzata solo visitando il parco.

Fauna –
All’interno della fauna del parco vanno annoverate le seguenti specie:
– Armadillo gigante (Priodontes maximus), lontra (perro de agua) gigante (Pteronura brasiliensis), formichiere gigante (Myrmecophaga tridactyla), giaguaro (Panthera onca), bradipo didattilo (pereza de dos dedos, Choloepus didactylus), pitecia dalla testa bianca o saki (mono viuda, Pithecia pithecia), scimmia satanasso (mono capuchino del Orinoco (Chiropotes satanas), roditore endemico del tepuy Roraima (Podoxymys roraimae), marsupiale endemico delle cime dei tepuy (Marmosa tyleriana), aquila arpia (Harpia harpyja), il pappagallo nano guacamaya (Diopsittaca nobilis), pappagallo scuro (cotorra morada, Pionus fuscus), sapito minero (Dendrobates leucomelas).

Flora –
La flora è invece caratterizzata da oltre 300 specie endemiche solo nella Gran Sabana.
Generi endemici sono rappresentati da: Achnopogon, Chimantaea, Quelchia, Tepuia, Mallophyton e Adenanthe.
Inoltre troviamo un gran numero di specie di piante insettivore dei generi: Bromelia, Drosera, Heliamphora e Utricularia.

Guido Bissanti

Acquisto suggerito




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *