Lanius minor

Lanius minor

L’averla cenerina o averla minore (Lanius minor Gmelin, 1788) è un uccello passeriforme appartenente alla famiglia dei Laniidae.

Sistematica –
Dal punto di vista sistematico appartiene al Dominio Eukaryota, Regno Animalia, Phylum Chordata, Subphylum Vertebrata, Classe Aves, Sottoclasse Neornithes, Superordine Neognathae, Ordine Passeriformes, Sottordine Oscines, Famiglia Laniidae e quindi al Genere Lanius ed alla Specie L. minor.
Vengono riconosciute due sottospecie:
– Lanius minor minor;
– Lanius minor turanicus.

Distribuzione Geografica ed Habitat –
L’averla cenerina è una specie migratrice che nidifica in parte dell’Europa e dell’Asia; questo areale va dalla Francia meridionale al Kazakistan, e sverna in Africa meridionale. In Italia la maggior parte delle coppie nidificanti si trova sull’Appennino meridionale, e nella Pianura padana ed, in misura più sparuta, nel resto della penisola.
Il suo habitat è costituito dalle zone agricole, ed ai margini di boschi, al di sotto dei 900 m s.l.m..

Descrizione –
Il Lanius minor si riconosce per avere una lunghezza di 20-22 cm, con un’apertura alare di 35-36 cm, per un peso di circa 35 grammi.
Questa specie ha un leggero dimorfismo sessuale. Il maschio adulto presenta il dorso, le spalle e il vertice di colore grigi.
Le ali sono nere superiormente con una vistosa e caratteristica fasia bianca (visibile anche quando il soggetto è posato). Sulla fronte è presente una mascherina nera larga che attraversa l’occhio fino alla zona auricolare. Le guance e la gola sono bianchi, mentre il petto, l’addome e i fianchi sono rosa salmone. Le zampe sono nere e il becco tozzo anche.
Le femmine adulte sono simili ai maschi adulti con le parti nere di un colore meno intenso.
Gli individui giovani sono simili agli adulti a differenza della mascherina nera che verso la fronte si assottiglia fino a sparire; le parti inferiori sono di colore bianco e quelle superiori sono screziate finemente di bianco. Il becco e le zampe sono neri con sfumature più chiare.
L’averla minore può essere confusa con l’averla maggiore, da cui si distingue per la taglia inferiore, e negli adulti per la fascia nera ampia sulla fronte e le parti inferiori rosa salmone.
Il verso di questo volatile è simile al check – check – check della gazza. Il canto può essere semplice o ripetuto ed in alcuni casi può essere più vario e pieno di imitazioni di altri uccelli.

Biologia –
Il Lanius minor nidifica su alberi, anche nei pressi di case coloniche, costruendo un grosso nido ben visibile.
Questa specie effettua una sola covata all’anno e la femmina depone 5 o 6 uova. Dopo un’incubazione di 16 giorni si schiudono le uova ed i pulli saranno in grado di lasciare il nido dopo circa 20 giorni.

Ruolo Ecologico –
L’averla cenerina, al pari della altre averle, si nutre prevalentemente di insetti, ma anche piccoli mammiferi o rettili, che usa uccidere e poi infilzare in spine.
L’alimentazione è comunque costituita da insetti, generalmente di grandi dimensioni, lucertole, anfibi e, occasionalmente, piccoli mammiferi e nidiacei di altre specie di uccelli che cattura nei prati, medicai, bordi di strade e cavedagne cacciando all’agguato dalla cima di alberi e da fili di linee elettriche.
La popolazione mondiale di questo passeraceo è in calo ed è stimata in alcuni milioni di individui, dei quali circa la metà vive in Europa.
Secondo la lista rossa IUCN, questa specie è a rischio minimo di estinzione (Least Concern). In Italia è una specie protetta ai sensi della legge 157/92.

Guido Bissanti

Fonti
– Wikipedia, l’enciclopedia libera.
– C.Battisti, D. Taffon, F. Giucca, 2008. Atlante degli uccelli nidificanti, Gangemi Editore, Roma.
– L. Svensson, K.Mullarney, D. Zetterstrom, 1999. Guida agli uccelli d’Europa, Nord Africa e Vicino Oriente, Harper Collins Editore, Regno Unito.

Link per acquistare su Amazon



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *