Meuse-Rhine-Issel

Meuse-Rhine-Issel

La razza Meuse-Rhine-Issel o MRI è una razza bovina (Bos taurus Linnaeus, 1758) allevata soprattutto nelle regioni dove si incontrano i tre fiumi Mosa, Reno e Yssel, a duplice attitudine per la produzione di carne e per il latte.

Sistematica –
Dal punto di vista sistematico appartiene al Dominio Eukaryota, Regno Animalia, Sottoregno Eumetazoa, Superphylum Deuterostomia, Phylum Chordata, Subphylum Vertebrata, Infraphylum Gnathostomata, Superclasse Tetrapoda, Classe Mammalia, Sottoclasse Theria, Infraclasse Eutheria, Superordine, Laurasiatheria, Clade Ungulata, Ordine Artiodactyla, Sottordine Ruminantia, Infraordine Pecora, Famiglia Bovidae, Sottofamiglia Bovinae e quindi al Genere Bos, alla Specie Taurus ed alla Meuse-Rhine-Issel.

Distribuzione Geografica ed Areale –
La Meuse-Rhine-Issel o Meuse-Rhine-Yssel prende il nome dalla regione in cui è maggiormente allevata e che corrisponde all’incirca con l’incrocio dei tre fiumi Mosa, Reno e Issel.
Dall’inizio degli anni ‘70 bovini di questa razza furono importati per la prima volta nel Regno Unito e in Irlanda; inoltre è presente in piccole quantità in Australia, negli Stati Uniti e in Canada. La presenza nei Paesi Bassi è molto diminuita dal 1970, a causa della crescente influenza della Frisona.
Oggi viene allevata in purezza soprattutto nel triangolo di terra formato dai fiumi Mosa, Reno e Yssel, in Olanda, Germania e Belgio.

Origini e Storia –
La Meuse-Rhine-Issel è una razza di bovini originaria dei Paesi Bassi e della Germania. Questa razza è stata creata nella seconda metà del 19 ° secolo. Dal 1874 è stata registrato nel Nederlands Rundvee Syndicaat ed è stata riconosciuta come razza a se stante a partire dal 1905.
L’obiettivo della creazione di questa razza è stato quello di creare una razza bovina che fosse utilizzabile sia per la produzione di latte che di carne. Ci sono circa 35.000 bovini Meuse Rhine IJssel nei Paesi Bassi.
Si tratta di una razza a manto pezzato rosso, originaria della Frisia con formazione incerta ma con origini in comune con la Pezzata Nera Olandese e selezionata forse a partire dal 1700. All’epoca venivano praticati incroci con ricombinazioni varie e il mantello nero tendeva a prevalere. Dopo il 1800 venne operata la selezione del nero per migliorare la produzione di latte da parte degli allevatori delle zone costiere fertili, selezione che diede origine alla Frisona Pezzata Nera; i bovini selezionati col mantello pezzato rosso, operato dagli allevatori delle zone interne ricche di cereali e patate, diede origine alla Meuse-Rhine-Issel.
La Meuse-Rhine-Issel ha contribuito e contribuisce tuttora al miglioramento delle Pezzate Rosse (sia derivate Simmental che Pezzate Rosse delle Pianure Europee) di molti paesi (soprattutto dell’Europa Occidentale).

Morfologia –
La Meuse-Rhine-Issel è una razza caratterizzata da animali di media statura, con arti più brevi e più massiccia della Frisona.
Si riconosce per il colore del mantello che è pezzato rosso tendente al fomentino, con arti e la regione ventrale in genere bianchi e con la testa generalmente rossa con macchie sulla fronte.
Il colore del musello è rosso carnicino, le corna sono corte e di colore giallo ceroso.
Le femmine adulte pesano 650-700 kg ed hanno un’altezza di 135-140 cm.

Attitudine produttiva –
È una razza a duplice attitudine con lieve prevalenza per il latte.
Sugli animali controllati si è accertata una produzione media a capo di 6.030 kg di latte, con grasso del 4,25 %, proteine del 3,47%.
Risulta più che discreta anche l’attitudine alla produzione di carne.

Guido Bissanti

Fonti-
– Wikipedia, l’enciclopedia libera.
– Roberto Parigi Bini, 1983. Le razze bovine, Pàtron editore, Bologna.
– Daniele Bigi, Alessio Zanon , 2010. Atlante delle razze autoctone. Bovini, equini, ovicaprini, suini allevati in Italia, Edagricole-New Business Media, Bologna.

Link per acquistare su Amazon




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *