Continente Africano

Continente Africano

L’Africa si trova tra l’emisfero Sud e l’emisfero Nord.
Essa possiede vaste zone climatiche; coste e isole, che si trovano a sud-est e a nord-ovest.
E’ un continente abbastanza grande, e possiede di molti ambienti naturali, invece in minoranza possiamo trovare laghi (che si trovano solo nella parte meridionale), fiumi (quale il più grosso è il Nilo e si trova nella parte nord-est) e catene montuose.
La storia di questo continente è molto vasta; come le culture, che si differenziano per ogni tipo di popolazione.
E’ un continente molto povero, e i paesi più industrializzati a livello economico sono quelli che si trovano al nord, nord-est.
L’Africa essendo molto vasta è attraversata dalle fasce climatiche temperate che da quelle tropicali nell’ambito delle quali troviamo diversi ambienti.

CLIMA DELLA FORESTA TROPICALE
La foresta tropicale si trova fra i tropici a cavallo dell’Equatore. Il clima è molto caldo e umido e non si trovano molte variazioni tra le stagioni. Il clima è caratterizzato da una piovosità media di 20 cm al mese.

CLIMA DELLA PRATERIA
La prateria si trova nel Veldt una regione del Sud Africa. Il clima varia con le stagioni caratterizzandosi in inverni molto freddi ed estati molto calde. La pioggia si concentra soprattutto in primavera ed è di circa 5 cm al mese.
CLIMA DEL DESERTO
Il deserto dell’Africa. Il Sahara a nord ovest e il Kalahari a nord est. Ha un clima arido con cambiamenti termici molto forti cioè di giorno fa molto caldo e di notte fa molto freddo.

CLIMA EQUATORIALE
Il clima equatoriale è sempre abbastanza caldo, infatti, la temperatura media oscilla tra i 26 e i 28 °c. In questa zona si rileva una elevata piovosità (circa 1500 mm) annuali che si differenziano nelle stagioni, che sono generalmente ridotte a due: quella calda e quella delle piogge.

FLORA

La vegetazione nell’Africa è abbastanza ricca. Le piante caratteristiche del continente sono: la palma da dattero, le grandi acacie e alcuni tipi di banani.

Banano
I banani sono tra le più grandi piante erbacee con radici perenni. Il fusto è formato da foglie inserite una nell’altra. Nella cima del fusto sbocciano fiori maschili o femminili. Questi ultimi producono il “casco” delle banane. I fusti vengono tagliati dopo aver fatto i frutti, perché muoiano. La radice crea nuovi fusti quali maturano in meno di un anno.

Palma da dattero
Palma da dattero è il nome di una famiglia di piante che vive nelle zone tropicali. Il suo fusto è grosso e cilindrico, può essere rampicante, cespuglioso e può arrivare ai cinquanta metri di altezza. La palma da dattero produce la noce di cocco. Tra le specie più importanti si ricordano: la palma a fibra, originaria del Madagascar, che fornisce la rafia e la palma da olio. Molte specie sono coltivate a scopo ornamentale.

FAUNA
La fauna è caratterizzata da molte specie di mammiferi differenti. Caratteristici dell’Africa sono: i cammelli, i gorilla, le giraffe, gli elefanti, il leone, ed altri, non presenti in ambienti omologhi di altri continenti.

Il leone
Il leone è un animale carnivoro ed appartiene alla famiglia dei Felidi. È diffuso in tutto il continente africano. Raggiunge fino a un metro di altezza e tre metri di lunghezza. Il suo mantello è liscio ed è abbastanza scuro. Il maschio ha una grossa criniera. Vive nelle savane e nelle steppe, ha abitudini notturne e si nutrono di antilopi, zebre, maiali, bufali ed altri. Quasi mai la femmina partorisce più di due piccoli al giorno.

La giraffa
La giraffa è un artiodattilo ruminante ed è della famiglia dei Giraffidi. È il più alto degli animali infatti può raggiungere i 6 metri di altezza. Era molto diffusa in Africa. Il corpo scende obliquamente verso la coda. Si trovano due piccole orecchie. Il mantello è giallastro con alcune macchie di color marrone scuro. Si nutre di foglie delle mimose, di acacie, e di altri alberi ad alto fusto.

L’elefante
L’elefante è il più grande mammifero terrestre. Appartiene alla famiglia dei proboscidi. L’elefante Africano supera i tre metri e mezzo di altezza, ha una pelle rugosa e spessa e un naso flessibile, chiamato proboscide con il quale afferra il cibo e l’acqua portandoli alla bocca. Si ciba di foglie e frutta. A 25 anni è considerato giovane e a 50 vecchio. Da adulto può arrivare a un peso di 6 tonnellate.

Il cammello
Il cammello è un mammifero ruminante ed appartiene alla famiglia artiodattili ed è molto usato come animale da sella, nelle regioni desertiche e la sua varietà africana ha una solo gobba e è chiamato dromedario. Un tempo gli antenati dei cammelli attuali si trovano nel nord-America.

Il gorilla
Il gorilla è la più grande scimmia, appartiene alla famiglia dei Pongidi. Vive nelle foreste equatoriale può raggiungere 2 metri di altezza e 3 quintali peso. Ha la pelle grinzosa, coperto di peli neri folti sul capo e radi sul petto. Il gorilla ha una bocca grande, naso schiacciato e occhi infossati. Le sue zampe sono molto robuste e lunghe. Si nutre di frutta e radici. Le femmine e i piccoli dormono sugli alberi.

Guido Bissanti




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *