Come si propaga la Liquirizia

Come si propaga la Liquirizia

La liquirizia (Glycyrrhiza glabra L., 1758) è una pianta erbacea perenne, che cresce fino ad un metro, della famiglia delle Fabaceae.
Dalle radici di questa pianta si estrae la liquirizia.
Questa pianta originaria del Mediterraneo orientale e dell’Asia sud-occidentale viene coltivata anche in Italia è coltivata e talvolta inselvatichita nelle regione del sud. La Calabria è la regione che vanta una centenaria tradizione nella produzione di liquirizia. Prima di comprendere come propagare questa pianta bisogna dire che questa pianta può essere coltivata dal livello del mare fino a circa 1000 metri s.l.m.
La liquirizia è comunque una pianta che si riproduce per seme ma può essere propagata anche per divisione dei cespi.
Per i dettagli della tecnica di coltivazione si rimanda alla seguente scheda.

Propagazione per seme –
La semina della liquirizia va effettuata in un semenzaio o in un cassone nel periodo del mese di febbraio, oppure direttamente in piena terra a marzo.
I semi vanno preventivamente posti in ammollo per circa 24 ore in acqua tiepida; una volta ammorbiditi possono essere seminati a circa 1 cm di profondità in un substrato mediamente organico e ben lavorato.
Se si è seminato a spaglio dopo la germinazione le nuove piantine andranno diradate a distanza di 60 cm l’una dall’altra, per consentire tutte le operazioni di scerbatura e di eliminazione periodica di erbe indesiderate.

Propagazione per divisione dei cespi –
La moltiplicazione per divisione dei cespi è quella più praticata; questa tecnica consiste nel suddividere un rizoma molto sviluppato (lungo circa 10 -15 cm) in più porzioni che andranno poi messe a radicare in un miscuglio in parti uguali di torba e sabbia.
Quando vedremo emettere i primi nuovi germogli significa che questi cespi avranno radicato ed in questo caso si può provvedere al trapianto con le stesse distanze indicate sopra.
Le piante ottenute da seme o mediante la divisione dei cespi vanno trapiantate in piena terra durante il periodo primaverile, in buche profonde più di 30 cm.

Acquisto suggerito




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *