Calidris temminckii

Calidris temminckii

Il gambecchio nano (Calidris temminckii Leisler, 1812) è un uccello appartenente alla famiglia degli Scolopacidae.

Sistematica –
Dal punto di vista sistematico appartiene al:
Dominio Eukaryota,
Regno Animalia,
Phylum Chordata,
Subphylum Vertebrata,
Classe Aves,
Ordine Charadriiformes,
Sottordine Scolopaci,
Famiglia Scolopacidae,
Genere Calidris,
Specie C. temminckii.

Distribuzione Geografica ed Habitat –
Il gambecchio nano è un uccello che vive in un vasto areale che comprende: tutta Europa e Asia, metà settentrionale dell’Africa, ma anche in Zambia, Repubblica Democratica del Congo, Tanzania, e altri stati equatoriali africani. È invece accidentale in Alaska, Columbia Britannica, Croazia, Serbia e Montenegro, Siria, Libano e Marianne Settentrionali.
L’ habitat di riproduzione di questo volatile è rappresentato soprattutto da acque salmastre, piuttosto che acque dolci, come nelle paludi della taiga del nord Europa artico e dell’Asia. In generale l’habitat riproduttivo è costituito da paludi erbose e brughiere. In migrazione e svernamento, lo si può trovare presso rive di stagni, pianure interne e marcite, anche insenature costiere con copertura vegetale e ruscelli.
Questo uccello nidifica in Europa ed Asia settentrionale, dal sessantesimo parallelo nord ad oltre il circolo polare artico. In inverno migra a sud svernando dall’area mediterranea all’Africa equatoriale. In Italia è da considerarsi specie di doppio passo ma irregolare, e parzialmente svernante.

Descrizione –
Il Calidris temminckii è un piccolo uccello trampoliere con una lunghezza di 13,5 –15 cm.
Le zampe sono gialle e le penne della coda esterne bianche, in contrasto con le zampe scure e le penne della coda esterne grigie.
Le parti superiori e la testa sono prevalentemente marroni e le parti inferiori bianche a parte un seno più scuro.
Gli adulti hanno alcune piume del mantello di colore rossastro più luminose per alleviare l’aspetto generalmente indistinto. Nel piumaggio invernale, che non cambia di molto, l’aspetto generale ricorda una versione minuscola del comune piovanello.

Biologia –
Il gambecchio nano nidifica in una zona appena raschiata sul terreno, dove depone 3-4 uova.
Questi uccelli hanno un particolare sistema di allevamento e cura dei genitori in cui i genitori maschi e femmine incubano nidiate separate e tipicamente in luoghi diversi. I maschi stabiliscono piccoli territori e si accoppiano con una femmina che depone una prima covata. Quindi si sposta in un secondo territorio e si accoppia, e posa una seconda covata che incuba da sola. Allo stesso tempo, il suo primo maschio può accoppiarsi con una seconda femmina in arrivo, che depone la sua seconda covata sul suo territorio. Il maschio da allora in poi incuba da solo la prima covata.

Ruolo Ecologico –
Il Calidris temminckii è un uccello migratorio con un habitat di riproduzione in aree paludose. È una specie meno socievole di altri trampolieri e raramente forma grandi stormi.
Questi uccelli sono tipicamente limicoli, nutrendosi di fango soffice con un po’ di vegetazione, principalmente raccogliendo cibo a vista. Si nutre principalmente di insetti (coleotteri, ditteri e loro larve) e altri piccoli invertebrati come lombrichi ed altri anellidi.
Il loro comportamento alimentare è caratteristico, simile a un topo, strisciando costantemente lungo i bordi delle paludi e delle pozze d’acqua.
Per la IUCN la popolazione di questo insetto, pur se risente della distruzione degli habitat paludosi, è alquanto stabile e, quindi, a minima preoccupazione.

Guido Bissanti

Fonti
– Wikipedia, l’enciclopedia libera.
– C.Battisti, D. Taffon, F. Giucca, 2008. Atlante degli uccelli nidificanti, Gangemi Editore, Roma.
– L. Svensson, K.Mullarney, D. Zetterstrom, 1999. Guida agli uccelli d’Europa, Nord Africa e Vicino Oriente, Harper Collins Editore, Regno Unito.

Link per acquistare su Amazon



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *