Parco nazionale di Acadia

Parco nazionale di Acadia

Il Parco nazionale di Acadia, il cui codice WDPA è: 2353 è un parco nazionale degli Stati Uniti situato al largo della costa Atlantica del Maine. Questo parco preserva una grande parte della Mount Desert Island, e le isole associate. La zona include montagne, coste e laghi. Questa area fu riconosciuta l’8 luglio 1916 (come monumento nazionale Sieur de Monts), successivamente, il 26 febbraio 1919 come parco nazionale Lafayette ed, infine, il 19 gennaio 1929 con la denominazione attuale.
Il Parco nazionale di Acadia Parco nazionale di Acadia contiene, al suo interno, 150 laghi e 450 miglia di corsi d’acqua, oltre a ecosistemi che vanno dalle zone umide alle pinete, alle aree montane alla tundra alpina. Mare e montagna si incontrano nel Parco Nazionale di Acadia nel Maine. La maggior parte del parco si trova su Mount Desert Island, un mosaico di parchi, proprietà private e villaggi sul mare.
Il Parco nazionale di Acadia protegge la bellezza naturale dei promontori rocciosi più alti lungo la costa atlantica degli Stati Uniti, l’abbondanza di habitat e un ricco patrimonio culturale. Con 3,5 milioni di visite all’anno, è uno dei 10 parchi nazionali più visitati negli Stati Uniti. I visitatori godono di 27 miglia di strade automobilistiche storiche, 158 miglia di sentieri escursionistici e 45 miglia di strade carrozzabili.

Flora –
La diversità del Parco nazionale di Acadia si riflette nel suo ecosistema. qui si trovano più di 1.100 specie di piante. Esiste, inoltre, una gran varietà di comunità vegetali in tutto il parco, dalle zone umide alla costa fino alle profondità delle foreste di latifoglie o sempreverdi.
I sentieri iconici di Acadia si snodano attraverso una foresta oscura e fitta, dove passerelle in legno proteggono uno spesso tappeto di muschio sotto i piedi.
Alcune piante rare possono prosperare solo negli affioramenti rocciosi vicino alla cima delle montagne.
Tra queste ricordiamo le felci.
Le felci prosperano in zone fresche, umide e ombreggiate, che sono abbastanza comuni sulla costa del Maine. Alcune delle felci più facili da riconoscere sono specie di rock polypody, che sembrano quasi identiche e si trovano spesso a crescere nelle lettiere di foglie in cima a grandi rocce. Le fronde sono singolari e sembrano crescere in una piccola colonia o stuoia. Un’altra coppia di felci comuni correlate sono la felce cannella e la felce interrotta. Entrambe sono grandi felci con fronde vegetative disposte a vortici attorno al centro. La felce cannella ha fronde separate, fertili, che producono spore che germogliano dal centro della pianta in primavera. Queste fronde sono di un colore marrone dorato simile alla cannella, che rappresenta il nome comune della pianta. La felce interrotta produce foglioline fertili nel terzo superiore delle fronde vegetative, quindi la fronda viene “interrotta”dalle foglioline fertili più piccole “all’interno” della fronda.
Grande rilievo ricoprono le specie erbacee; circa un quarto delle piante che si incontrano nel Parco nazionale di Acadia sembrano “erbacee”. Il dilettante probabilmente chiamerebbe tutte queste erbe, ma in realtà alcune sono carici e altre sono giunchi.
Importanti sono pure le formazioni di muschi ed epatiche.
Se trovi una palude nel Parco Nazionale di Acadia, sei sicuro di vedere il muschio di sfagno. I muschi, come le felci, si riproducono per spore. I muschi crescono necessariamente sempre in stuoie basse in zone umide vicino alla loro fonte di nutrienti. Le specie di sfagno sono comuni e sono disponibili nei toni del verde, rosso e marrone. I cumuli di palude, che sono piccoli cumuli di sfagno, spesso si formano per creare una superficie ondulata di palude. Ogni specie di sfagno trova la sua nicchia in base ai livelli di umidità del suolo. Pertanto, le specie di sfagno che crescono sulla sommità delle collinette sono solitamente diverse da quelle che crescono tra le collinette.
Inoltre si vi trovate in una zona boscosa del Parco nazionale di Acadia, è probabile che troverete fiori di bosco comuni e autoctoni, come il mughetto selvatico (Maianthemum canadense), il mirtillo (Cornus canadensis), il filetto d’oro (Coptis trifoliaformerly C. groenlandica ), giglio azzurro (Clintonia borealis) e starflower (Trientalis borealis). In agosto e settembre i fiori selvatici nativi di Acadia, gli astri e le verghe d’oro, sono in piena fioritura.
Ricordiamo che quasi un quarto della flora di Acadia non è autoctona e circa 25 specie sono piante rare elencate dallo Stato e protette. È evidente che 300 anni di insediamento e uso del suolo da parte dei popoli europei hanno cambiato la composizione delle comunità vegetali in tutto il Parco nazionale di Acadia.

Fauna –
Il Parco nazionale di Acadia contiene una varietà di habitat naturali che forniscono rifugio per molte specie animali diverse. La sua posizione sulla costa e la diversità degli habitat spiega questa ricchezza di specie. La dimensione di questi habitat e la loro separazione da altri habitat naturali più grandi, tuttavia, limita i tipi di animali che si trovano qui. I piccoli animali adattati ad habitat più piccoli sono quindi più comuni, a differenza dei grandi mammiferi come l’orso nero e l’alce che richiedono grandi aree e sono raramente osservati.
Per poter osservare la grande quantità di fauna presente bisogna avere pazienza.
Con un record di 338 specie di uccelli incontrate, il Parco nazionale di Acadia è considerato una delle principali aree di birdwatching del paese. Solo ventitré specie di warblers sono state registrate come nidificanti nel parco.
Ogni anno, i forti venti settentrionali spingono migliaia di rapaci dal Maine e dal Canada a sud lungo la costa orientale mentre migrano verso le zone più calde per l’inverno. Con le sue ampie vedute e il punto panoramico più alto sulla costa orientale, la posizione HawkWatch di Acadia sulla Cadillac Mountain offre spesso ai visitatori uno sguardo ravvicinato ai rapaci in volo. Ogni anno, i partecipanti al programma vedono un gran numero di falchi dalla pelle appuntita e gheppi americani.
Per quanto riguarda l’ittiofauna, i documenti storici indicano che sono state incontrate nei laghi, stagni e ruscelli del Parco nazionale di Acadia 31 specie di pesci, sebbene oggi se ne possano trovare solo 28.
Inoltre con diversi habitat, dalla costa oceanica alle cime granitiche delle montagne, il Parco nazionale di Acadia contiene molti diversi tipi di insetti. L’elencazione di queste specie è opera di biologi e naturalisti che conducono una rapida valutazione di uno specifico gruppo di invertebrati per un periodo di 24 ore. Questi BioBlitz documentano la presenza delle specie, forniscono stime della ricchezza delle specie e identificano specie rare e uniche.

Guido Bissanti

Link per acquistare su Amazon




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *