Copaiba

Copaiba

La copaiba è un’oleoresina che si ottiene dal tronco di piante leguminose dell’America centrale, America del Sud e Africa appartenenti al genere Copaifera.
Questi alberi sono conosciuti ed utilizzati soprattutto per le resine che producono in quantità di diverse decine di litri l’anno e che consistono di un liquido oleo-resinoso (la copaiba) nella cui composizione sono presenti anche le essenze della pianta (terpeni, che si ritrovano anche negli oli essenziali).
Detto anche balsamo di copaiba, l’estratto che si ottiene era già utilizzato nei tempi passati per combattere tutta una serie di infezioni, fino alla scoperta delle penicilline, e la sua efficacia antimicrobica è ampiamente documentata dal XIX secolo.
Trova diversi utilizzi nella medicina alternativa già dal XVIII secolo ma le proprietà medicinali effettivamente dimostrate dalla ricerca scientifica sono più limitate. Risulta efficace nella leishmaniosi e ha proprietà antifungine.
Al principio attivo principale, il beta-carofillene (fino al 48%), contenuto anche nell’olio essenziale di chiodi di garofano e di prezzemolo, si devono le proprietà germicide e antinfiammatorie, mentre è grazie ai tannini presenti che esplica l’attività astringente.

Inoltre l’azione sinergica delle varie componenti contenute lo rende un principio attivo funzionale ed efficace per tutte quelle problematiche cutanee che vedono coinvolte infiammazioni e infezioni della pelle, puro o diluito in oli vergini o basi cosmetiche.
La copaiba, come detto, contiene terpene e trova utilizzo nella fabbricazione di lacche e vernici; viene utilizzata anche nella produzione di biodiesel vista la resa di 12.000 litri per ettaro all’anno.
La copaiba, in generale è un riequilibrante delle secrezioni cutanee. Tradizionalmente utilizzato per chi soffre di problemi di pelle come acne o psoriasi, per le spiccate proprietà germicide e antinfiammatorie. Inoltre, l’effetto astringente la rende particolarmente indicata per normalizzare pelli grasse, miste e a tendenza acneica.
La copaiba può essere utilizzata applicando poche gocce sull’area cutanea da trattare, anche diluita in un olio vegetale neutro per migliorarne la scorrevolezza, massaggiando fino a completo assorbimento.

Avvertenza: le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Acquisto suggerito



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *