Ecozona oceaniana

Ecozona oceaniana

L’Ecozona oceaniana è una delle ecozone del pianeta che includono la Polinesia (ad eccezione della Nuova Zelanda), la Micronesia e le isole Figi. Questa zona ha una estensione di 1,0 milioni di km2.
L’Ecozona oceaniana è completamente situata nell’Oceano Pacifico ed è l’unica ecozona che non include alcun territorio continentale ed è inoltre la più piccola tra tutte le ecozone riconosciute.
L’Ecozona oceaniana, geologicamente, è la più giovane tra tutte le ecozone. Mentre tutte le altre ecozone includono almeno un continente o una sua parte o almeno un frammento, questa ecozona è costituita prevalentemente da isole vulcaniche o atolli corallini che sono emersi dal mare in tempi geologicamente recenti, per lo più risalenti al Pleistocene.
Si tratta di formazioni la cui origine è collegata a vulcanismo da punto caldo o a isole di arco vulcanico spinte in alto dalle collisioni o dalla subduzione collegate ai movimenti tettonici.
Dal punto di vista climatico questa ecozona è di tipo tropicale o subtropicale, e varia dall’umido allo stagionalmente secco. La parte più umida delle isole è ricoperta dalla foresta pluviale tropicale, mentre le zone più secche, incluse le coste sottovento e molte delle isole coralline più basse, sono coperte dalla foresta tropicale arida o da savana e zone ad arbusti. Le pendici dei grandi vulcani hawaiani, il Mauna Kea e il Mauna Loa, ospitano praterie e arbusti montani tropicali con flora rara e a volte unica.

Flora –
La presenza delle specie vegetali e la loro diffusione, all’interno di questa ecozona, avviene attraverso varie metodologie. Alcune, perlopiù felci e muschi ma anche alcune fanerogame, affidano al vento le loro minuscole spore o producono semi piumati che possono rimanere sospesi nell’aria per lungo tempo ed essere trasportati a grande distanza; questa tecnica viene utilizzata dagli alberi di Metrosideros, che in questo modo si sono diffusi dalla Nuova Zelanda su tutta la regione dell’Oceania. Altre piante, come la palma da cocco e le mangrovie, producono semi che possono galleggiare nell’acqua salata per molto tempo e venire trasportate dalle correnti fino a spiagge lontane; con questo sistema la palma da cocco ha colonizzato l’intera area dell’Oceania.
Tra i vettori di diffusione e propagazione delle specie rientrano. Ovviamente, anche gli uccelli. Alcune piante producono semi appiccicosi che si attaccano alle zampe o alle piume dei volatili, altre producono frutti i cui semi riescono a passare inalterati attraverso il tubo digerente degli uccelli e possono venire quindi espulsi in aree lontane da quelle originarie. Questo è il sistema utilizzato dagli alberi di Pandanus, diffusi su tutto l’areale oceanico.
La maggior parte della flora dell’Ecozona oceaniana deriva originariamente dalla flora della Penisola malese, delle Filippine e della Nuova Guinea; altre piante provengono dall’Australasia e dalle Americhe, in particolare dalle Hawaii. Nell’isola di Pasqua si trovano piante provenienti dal Sud America come le canne di totora.

Fauna –
Gli animali terrestri, indigeni di questa ecozona, vista la difficoltà a diffondersi tramite l’acqua, sono in numero limitato.
Alcune tipologie di animali importanti nelle altre ecozone continentali, come i grandi predatori terrestri e gli animali erbivori, erano originariamente completamente assenti da queste zone e sono stati successivamente introdotti dall’uomo. Gli uccelli invece sono ovviamente comuni, come pure gli uccelli marini e alcune specie di volatili terrestri i cui antenati sono probabilmente arrivati su queste isole in seguito a qualche tempesta. Alcuni di questi si sono poi evoluti in specie incapaci di volare, come molti ralli.
Alcune isole hanno specie indigene di lucertole, inclusi gechi e scincidi, i cui antenati sono probabilmente arrivati fino a qui galleggiando su elementi di vegetazione portati sulle spiagge dalle tempeste. Ad eccezione dei pipistrelli, non si conoscono specie indigene di mammiferi.

Acquisto suggerito




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *