Carya tomentosa

Carya tomentosa

L’ Hickory bianco (Carya tomentosa Sarg.) è una specie arborea appartenente alla famiglia delle Juglandaceae.

Sistematica –
Dal punto di vista sistematico appartiene al Dominio Eukaryota, Regno Plantae, Divisione Magnoliophyta, Classe Magnoliopsida, Ordine Fagales, Famiglia Juglandaceae e quindi al Genere Carya ed alla Specie C. tomentosa.
Sono sinonimi i termini:
– Carya alba L..
– Juglans tomentosa Michx..

Etimologia –
Il termine Carya proviene dal greco κᾰρύα carya usato per il noce Juglans regia (i cui frutti erano chiamati κάρυον cáryon).
L’epiteto specifico tomentosa viene da toméntum peluria: ricoperto da peluria.

Distribuzione Geografica ed Habitat –
La Carya tomentosa è una pianta abbastanza comune nella metà orientale degli Stati Uniti; cresce dal Massachusetts e da New York ad ovest fino al sud dell’Ontario, al sud del Michigan e al nord dell’Illinois; la troviamo poi nel sud-est dell’Iowa, nel Missouri e nel Kansas orientale, a sud-est del Texas e ad est-nord della Florida. Questa specie non è presente nel New Hampshire e nel Vermont come precedentemente mappato da Little. È più abbondante verso sud attraverso la Virginia, la Carolina del Nord e la Florida. È anche abbondante nella bassa valle del Mississippi e cresce più grande nel basso bacino del fiume Ohio e nel Missouri e nell’Arkansas.
Il clima in cui questa pianta cresce è generalmente umido. Nel suo habitat le precipitazioni medie annue vanno da 890 mm, a nord a 2.030 mm a sud. Durante la stagione di crescita (da aprile a settembre), le precipitazioni annuali variano da 510 a 890 mm. Circa 200 cm di nevicate annuali sono comuni nella parte settentrionale dell’intervallo, ma la neve è rara nella parte meridionale.
Le temperature annuali variano da 10 a 21 °C, mentre le temperature medie mensili variano da 21 a 27 °C a luglio e da -7 a 16 °C a gennaio. Gli estremi di temperatura sono ben al di sopra dei 38 °C e al di sotto di -18 °C. La stagione di crescita è di circa 160 giorni nella parte settentrionale dell’intervallo e fino a 320 giorni nella parte meridionale del suo territorio naturale.

Descrizione –
La Carya tomentosa è un albero deciduo medio-grande, che cresce tra 15 e 30 metri di altezza, con un tronco dritto e una corona arrotondata. La sottile corteccia grigio scuro sviluppa solchi e spigoli appiattiti man mano che matura.
Le foglie sono composte, dispari-pennate, di colore verde giallastro scuro ed hanno 5-7 foglioline dentate ovate-lanceolate.
Le parti inferiori di ogni volantino sono lanuginose e ghiandolari. Il rachide è picciolo e sono pubescenti. I volantini sono aromatici se tagliati o contusi. Le foglie diventano di un colore giallo in autunno.
L’ Hickory bianco è una pianta monoica, con i fiori maschili e femminili che sono prodotti sullo stesso albero. I fiori maschili sono lunghi circa 10-13 cm e possono essere prodotti su rami, alle ascelle di foglie della stagione precedente o alla base delle squami interne delle gemme terminali che si formano nell’anno. I fiori femminili compaiono sulle brevi punte sui germogli dell’anno in corso. I fiori sbocciano in primavera da aprile a maggio, a seconda della latitudine e del tempo. Di solito i fiori maschili emergono prima dei fiori femminili. Questo albero produce grandi quantità di polline che viene disperso dal vento.
I fiori femminili lasciano il posto ai frutti (noci arrotondate), ma solo dopo che l’albero raggiunge circa 25 anni.
I frutti sono solitari o accoppiati e globosi; maturano da settembre a ottobre e sono lunghi da circa 2,5 a 9,0 cm con una base corta simile a un collo. Hanno una buccia spessa a quattro nervature di 3-4 mm di spessore che di solito si divide dal centro alla base. Il guscio a quattro angolazioni è bruno-rossastro molto duro e di spessore da 5 a 6 mm che contiene un piccolo gheriglio commestibile.
Il seme viene disperso da settembre a dicembre. La Carya tomentosa richiede un minimo di 25 anni per raggiungere l’età commerciale fertile. La produzione ottimale di sementi avviene da 40 a 125 anni e l’età massima indicata per la produzione di sementi commerciale è di 200 anni.

Coltivazione –
L’ Hickory bianco è un albero che cresce abbastanza lentamente ed impiega, come detto, 25 anni prima di produrre delle noci commestibile, ma può continuare a produrre per 200 anni.
Questo albero predilige terreni umidi, ricchi, di media umidità, ben drenati in pieno sole o parziale ombreggiatura. Le piante sono generalmente intolleranti all’ombra. Questo albero, per crescere, ha bisogno di un ampio spazio ed è di difficile trapianto per via del suo lungo fittone.

Usi e Tradizioni –
La Carya tomentosa è un albero di lunga durata, raggiungendo talvolta l’età di 500 anni. Un’alta percentuale del suo legno viene utilizzata per prodotti dove sono necessarie resistenza, durezza e flessibilità. Il legno è resistente ed è stato usato in passato per pali, gioghi, ruote, maniglie, scale e mobili.
Il legno produce anche un eccellente combustibile.
Viene utilizzato nei grandi giardini o nei parchi come albero da ombra.
Questa pianta ha una buona capacità di rigetto dai ceppi dopo il taglio o dopo incendi. Man mano che i ceppi aumentano di dimensioni, il numero di ceppi che producono germogli diminuisce; l’età è probabilmente direttamente correlata alla dimensione del moncone e alla germinazione.
Con questo albero si può fare una buona gestione di un bosco ceduo.
La Carya tomentosa è un albero preferito dalla fauna selvatica, in particolare gli scoiattoli, che mangiano le noci verdi. Orsi neri, volpi, conigli, castori e topi si nutrono di noci e talvolta di corteccia. I cervi dalla coda bianca sfogliano fogliame e ramoscelli e si nutrono anche di noci. Le noci sono una fonte minore di cibo anche per anatre, quaglie e tacchini.
Inoltre questo albero fornisce anche cavità in cui gli animali possono vivere, come picchi, serpenti, procioni, ed altri ancora. Sono anche buoni alberi per la nidificazione che forniscono una buona copertura agli uccelli con il loro folto fogliame. Gli animali aiutano a disperdere i semi in modo che nuovi alberi possano crescere altrove. Soprattutto gli scoiattoli e gli uccelli sono i migliori vettori dei semi.
Alcuni funghi crescono sulle radici della Carya tomentosa condividendo i nutrienti dal terreno.

Modalità di Preparazione –
Di questa pianta si utilizzano i frutti ed il legno ed anche se le noci sono commestibili, raramente vengono mangiate dagli umani a causa delle loro dimensioni e perché sono mangiati dagli scoiattoli e da altri animali selvatici.

Guido Bissanti

Fonti
– Acta Plantarum – Flora delle Regioni italiane.
– Wikipedia, l’enciclopedia libera.
– Treben M., 2000. La Salute dalla Farmacia del Signore, Consigli ed esperienze con le erbe medicinali, Ennsthaler Editore
– Pignatti S., 1982. Flora d’Italia, Edagricole, Bologna.
– Conti F., Abbate G., Alessandrini A., Blasi C. (a cura di), 2005. An annotated checklist of the Italian vascular flora, Palombi Editore.

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, non rappresentano in alcun modo prescrizione di tipo medico; si declina pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *