Numenius phaeopus

Numenius phaeopus

Il chiurlo piccolo (Numenius phaeopus, Linnaeus 1758) è un uccello appartenente alla famiglia degli Scolopacidae.

Sistematica –
Dal punto di vista sistematico appartiene al Dominio Eukaryota, Regno Animalia, Sottoregno Eumetazoa, Superphylum Deuterostomia, Phylum Chordata, Subphylum Vertebrata, Infraphylum Gnathostomata, Superclasse Tetrapoda, Classe Aves, Ordine Charadriiformes, Sottordine Scolopaci, Famiglia Scolopacidae e quindi al Genere Numenius ed alla Specie N. phaeopus.
È sinonimo il termine:
– Scolopax phaeopus Linnaeus, 1758.
Sono state classificate le seguenti sottospecie:
– N. phaeopus alboaxillaris;
– N. phaeopus hudsonicus, che secondo alcuni autori sarebbe una specie a se stante (Chiurlo dell’Hudson, Numenius hudsonicus, Latham 1790);
– N. phaeopus islandicus;
– N. phaeopus phaeopus;
– N. phaeopus rufiventris;
– N. phaeopus variegatus.

Distribuzione Geografica ed Habitat –
Il chiurlo piccolo ha un areale di distribuzione cosmopolita, ad eccezione delle aree desertiche e del Paraguay, Uruguay e Laos.
In Italia questo volatile è un migratore regolare, con non frequenti casi di estivazione nelle aree lagunari.

Descrizione –
Il Numenius phaeopus è un uccello della lunghezza di 43-50 cm, con un’apertura alare di 68-85 cm.
Si tratta di una specie con minimo dimorfismo sessuale che presenta le parti superiori, capo, collo e petto di colore marrone con screziature marrone nerastre e chiare.
Sopra l’occhio passa un evidente sopracciglio chiaro che contrasta con una stria nerastra che va dal becco fino alla zona auricolare passando attraverso l’occhio.
L’addome è di colore più chiaro e striato di marrone scuro.
Il becco non è molto lungo e curvo all’ingiù ed ha una colorazione nerastra con una zona tendente al rosa arancio nella parte inferiore e vicina al capo.
Le zampe sono di colore azzurro.
I giovani sono simili agli adulti ma presentano il becco lievemente più corto e meno curvo.
In volo si riconosce in quanto le ali si presentano della stessa colorazione del corpo ma più scure alle estremità e senza bande mentre è evidente il groppone bianco che sfuma verso la coda della stessa colorazione delle parti superiori del corpo.
Il suo richiamo è un trillo fischiante sonoro costituito da una serie di 7-8 fischi che vengono emessi in rapida successione, soprattutto in volo.

Biologia –
Il Numenius phaeopus costruisce un nido imbottito con poca erba secca; questo viene costruito dalla femmina in una depressione del terreno.
La femmina depone 3-4 uova, di colore bruno oliva e macchiettate di scuro, che vengono incubate da entrambi i genitori.
I piccoli nascono dopo 27-28 giorni.
Si tratta di una specie che nidifica una sola volta all’anno.

Ruolo Ecologico –
Il chiurlo piccolo ha abitudini diverse a seconda della stagione. Durante la stagione estiva vive nelle brughiere umide, mentre durante l’inverno lo ritroviamo presso le lagune salmastre, lungo le coste e le foci dei fiumi.
Si alimenta per lo più di invertebrati acquatici, soprattutto granchi ed altri crostacei.
Questa specie, per via del suo vasto areale di presenza, non si avvicina alle soglie di vulnerabilità, anche se la tendenza della popolazione sembri diminuire.
Ha infatti una popolazione estremamente grande. Per questi motivi la specie è valutata, al momento, a minima preoccupazione.

Guido Bissanti

Fonti
– Wikipedia, l’enciclopedia libera.
– C.Battisti, D. Taffon, F. Giucca, 2008. Atlante degli uccelli nidificanti, Gangemi Editore, Roma.
– L. Svensson, K.Mullarney, D. Zetterstrom, 1999. Guida agli uccelli d’Europa, Nord Africa e Vicino Oriente, Harper Collins Editore, Regno Unito.

Link per acquistare su Amazon



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *