Cipsela

Cipsela

Col termine cipsela, in botanica, si intende il frutto secco indeiscente tipico della famiglia delle Asteracee e presente comunque in altre come nelle Valerianacee.
La cipsela prende origine da un ovario bicarpellare monospermo unifloro, che avvolge l’achenio propriamente detto, spesso saldandosi a esso.
La cipsela è spesso munita all’apice di un pappo o di una coroncina di peli o setole, derivante dalla trasformazione di un calice rudimentale.

Questa struttura permette la dispersione dei semi grazie all’azione del vento (disseminazione anemocora).
Da evidenziare, inoltre, come nella cipsela di alcune specie di Asteraceae è presente uno strato di fitomelanina; questa è una sostanza organica acellulare, che si adatta alla morfologia degli spazi intercellulari tra l’ipoderma e lo sclerenchima del frutto; questa particolare condizione conferisce alla struttura di riproduzione un’eccezionale resistenza ad alcuni agenti esterni come: decomposizioni batteriche, attacchi da parte degli insetti, in particolare dalle larve delle falene dei girasoli (Homoesoma spp.).

Un acquisto che vi consigliamo




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *