Hippolais icterina

Hippolais icterina

Il Canapino maggiore (Hippolais icterina (Vieillot, 1817)) è un uccello appartenente alla famiglia dei Acrocephalidae.

Sistematica –
Dal punto di vista sistematico appartiene al Dominio Eukaryota, Regno Animalia, Sottoregno Eumetazoa, Superphylum Deuterostomia, Phylum Chordata, Subphylum Vertebrata, Infraphylum Gnathostomata, Superclasse Tetrapoda, Classe Aves, Sottoclasse Neornithes, Superordine Neognathae, Ordine Passeriformes, Sottordine Oscines, Infraordine Passerida, Superfamiglia Sylvioidea, Famiglia Acrocephalidae e quindi al Genere Hippolais ed alla Specie H. icterina.

Distribuzione Geografica ed Habitat –
Il Canapino maggiore è un volatile la cui distribuzione si estende dalla Francia settentrionale e dalla Norvegia attraverso la maggior parte dell’Europa settentrionale e orientale, a sud fino alle montagne dei Balcani settentrionali e alle montagne della Crimea e verso est in una fascia ristretta prossima al fiume Ob. Di recente è stato allevato in Scozia, ma di solito, questo volatile, è un migrante di passaggio sia in Gran Bretagna che Irlanda.
In Italia il Canapino maggiore presenta un’ampia distribuzione, più uniforme sul versante tirrenico rispetto a quello adriatico, mentre non è presente in Sardegna ed in Sicilia.
L’habitat preferenziale di questa specie è quello dei margini dei boschi o delle radure, favorendo le chiome degli alberi ben distanziati e con sottobosco alto. Preferisce alberi a foglia larga, ma può vivere in habitat con presenza di conifere mescolate con alberi a foglia larga. Vive comunque anche nei frutteti, parchi, giardini, ed alte siepi intervallate da alberi.

Descrizione –
Il Canapino maggiore è un uccello della lunghezza di 13-14 cm e con un’apertura alare di 21-23 cm.
La specie non presenta dimorfismo sessuale ed ambedue i sessi hanno una colorazione prevalentemente grigio verde nelle parti superiori e giallo tenue in quelle inferiori; una lieve stria gialla tenue parte dalla base del becco e attraversa l’occhio.
Il becco è largo, di colore arancio, tendente al nerastro nella parte superiore.
Le zampe sono di colore bluastro – grigie ed i giovani sono molto simili agli adulti ma con una bordatura più chiara sulle copritrici alari.

Biologia –
L’ Hippolais icterina inizia la stagione riproduttiva nel mese di maggio inoltrato; in questo periodo viene deposta un’unica covata, occasionalmente due, di 3-5 uova.
Il nido è costruito dalla femmina, in un cespuglio, che cova le uova e riscalda i pulli, mentre entrambi i partner accudiscono i nidiacei.
Il Canapino maggiore è una specie monogama.
Il canto di questo uccello è tipicamente un borbottio nasale veloce che assimila quello di altre specie. Il verso viene descritto come teck o tec, tec, tec..

Ruolo Ecologico –
L’ Hippolais icterina è una specie migratrice, con l’intera popolazione che sverna nell’Africa sub-sahariana, principalmente a sud dell’equatore. Inizia la sua migrazione verso sud da fine luglio, con un picco ai primi di agosto e ritorna nei luoghi di riproduzione a fine maggio.
Dal punto di vista alimentare è un uccello principalmente insettivoro ma con una dieta anche a base di frutta a fine estate.
Il cibo viene preso o catturato tra il fogliame prendendo insetti sulle foglie o che svolazzano.
È una specie piuttosto solitaria e territoriale sia nelle zone di riproduzione che in quello dove sverna.
Questa specie ha un areale di distribuzione alquanto vasto per cui non si avvicina alle soglie di Vulnerabilità, anche se la tendenza della popolazione è in diminuzione.
Per questi motivi, secondo l’IUCN, la specie viene valutata come a minima preoccupazione.

Guido Bissanti

Fonti
– Wikipedia, l’enciclopedia libera.
– C.Battisti, D. Taffon, F. Giucca, 2008. Atlante degli uccelli nidificanti, Gangemi Editore, Roma.
– L. Svensson, K.Mullarney, D. Zetterstrom, 1999. Guida agli uccelli d’Europa, Nord Africa e Vicino Oriente, Harper Collins Editore, Regno Unito.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *