Rincalzatura

Rincalzatura

Col termine rincalzatura, in agronomia, si intende quella operazione colturale che consiste nel riporto di terra al piede delle piante, rimuovendola dall’interfila, per scopi che variano secondo la coltura.
Un tempo la rincalzatura si eseguiva quasi esclusivamente con la zappa.
Con l’avvento della meccanizzazione agraria l’operazione è stata gradualmente sostituita con mezzi meccanici impiegando appositi attrezzi rovesciatori. Gli strumenti più adatti per questo scopo sono i rincalzatori, macchine mutuate dall’aratro assolcatore, generalmente dotate di più organi lavoranti conformati a doppio versoio, in grado di lavorare su più file.
La rincalzatura persegue differenti obiettivi e, anche se più applicata in passato, oggi trova particolari applicazioni anche in funzione della coltura adottata.

Per esempio nella rincalzatura della patata, l’operazione, oggi meno utilizzata che in passato, ha l’obiettivo di ricoprire meglio i tuberi superficiali per evitare il cosiddetto “inverdimento”; inoltre questa operazione favorisce successivamente la raccolta manuale in quanto la rimozione di terreno di riporto è meno gravosa.
Altra finalità dove si pratica la rincalzatura è quella dell’imbianchimento degli ortaggi. In questo caso la rincalzatura viene eseguita per favorire l’eziolamento della base degli ortaggi fogliosi rendendoli più teneri, come nel caso dei cardi, del sedano, del radicchio, del finocchio, e di altre colture che si avvantaggiano di questa tecnica.
In questo caso la rincalzatura è una pratica ancora diffusa nei piccoli orti o negli orti familiari.
Altro obiettivo della rincalzatura può essere quello del controllo delle infestanti, tramite la rimozione del terreno nell’interfila e l’addossamento al piede che contribuisce a rinettare le infestanti che emergono lungo la fila.
Questa finalità che aveva perso importanza, a causa del largo uso di diserbanti, sta gradualmente ritornando in auge, non solo ovviamente nell’agricoltura biologica ma anche presso agricoltori sensibili alle questioni ecologiche.

Acquisto suggerito




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *