Levante

Levante

Con il termine di Levante, nella meteorologia, ci si riferisce ad un vento che, come dice il nome, spira da Est ed è tipicamente estivo. Può essere chiamato anche euro, vento che gli antichi scambiavano con il libeccio (che soffia da sud-ovest) e con lo scirocco (sud-est). In antichità il levante veniva chiamato Apeliote.
Anche se il levante soffia soprattutto nel periodo tra luglio e ottobre, questo vento può manifestarsi in qualunque stagione dell’anno e d’inverno è spesso accompagnato da piogge forti. Il levante, lungo le regioni tirreniche, si manifesta durante le prime ore del mattino.
La sua influenza è sentita sul Tirreno e sull’Adriatico centro-meridionale.

A volte il levante può preannunciare l’arrivo del brutto tempo
Quando il vento si origina nel centro del Mediterraneo al largo delle Isole Baleari, soffia verso Ovest per raggiungere la sua massima intensità attraverso lo Stretto di Gibilterra.
Dal punto di vista delle sue caratteristiche, il levante è un vento fresco e umido, portatore di nebbia e precipitazioni, riconosciuto come causa di particolari formazioni nuvolose sopra la Baia e la Rocca di Gibilterra, dove può provocare mare agitato e trombe marine.

Guido Bissanti




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *