Acido 4-amminobenzoico

Acido 4-amminobenzoico

L’ acido 4-amminobenzoico, conosciuto anche come Vitamina B10 o Vitamina R e con i termini alternativi di acido p-aminobenzoico è un amminoacido avente formula bruta o molecolare: NH2C6H4COOH.
L’acido 4-amminobenzoico è uno dei tre isomeri degli acidi amminobenzoici.
Questo composto si presenta a temperatura ambiente come un solido bianco quasi inodore. Alla temperatura di fusione tende a degradarsi.
L’ acido 4-amminobenzoico è una vitamina fondamentale per il metabolismo delle proteine e per la produzione dei globuli rossi. Partecipa inoltre alla sintesi dell’Acido Folico e protegge la pelle dai raggi solari. La sua mancanza può provocare patologie dermiche e degli annessi cutanei (es. capelli), affaticamento, nervosismo, emicrania, disturbi neuropsichici.
L’ acido 4-amminobenzoico è un importante intermedio per la sintesi di coloranti e pigmenti, come: giallo acido 127; arancio diretto 102; giallo disperso 60; giallo disperso 126. Viene impiegato, inoltre, per la produzione di tetracaina.

Inoltre l’ acido 4-amminobenzoico è stato utilizzato per produrre sistemi UV assorbenti sia nell’industria (come pannelli solari) che in campo cosmetico (principi attivi di preparati dermatologici).
Questo composto comunque per il rischio connesso al potenziale ruolo di perturbatore endocrino, dal 08/09/2009, non è più nella lista dei filtri solari ammessi dal regolamento europeo dove sono ancora autorizzati i suoi derivati: PEG-25 PABA e etilesil-dimetil-PABA.
Questa vitamina è presente in alimenti come: cereali integrali, fegato, germe di grano, uova, verdure.
A livello industriale viene sintetizzato attraverso la riduzione dell’acido p-nitrobenzoico.

Avvertenza: le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *