Normanna

Normanna

La razza Normanna è una razza bovina (Bos taurus Linnaeus, 1758) originaria dalla Normandia (Francia) ma allevata in tutto il mondo a duplice attitudine per la produzione di carne e per il latte.

Sistematica –
Dal punto di vista sistematico appartiene al Dominio Eukaryota, Regno Animalia, Sottoregno Eumetazoa, Superphylum Deuterostomia, Phylum Chordata, Subphylum Vertebrata, Infraphylum Gnathostomata, Superclasse Tetrapoda, Classe Mammalia, Sottoclasse Theria, Infraclasse Eutheria, Superordine, Laurasiatheria, Clade Ungulata, Ordine Artiodactyla, Sottordine Ruminantia, Infraordine Pecora, Famiglia Bovidae, Sottofamiglia Bovinae e quindi al Genere Bos, alla Specie Taurus ed alla Normanna.

Distribuzione Geografica ed Areale –
La razza Normanna è originaria dalla Normandia (Francia) da dove è stata esportata in molti paesi ed è presente in tutti i continenti con una significativa presenza in Colombia con 380.000 capi.
Le esportazioni di questa razza verso il Sud America iniziarono nel 1877 ed oltre la Colombia è presente anche in Brasile, dove la Normanna è stata importata per la prima volta nel 1923 ed è stata incrociata anche con il bestiame zebuino per creare un ibrido, il Normanzu. È stata esportata anche in molti Paesi africani (Madagascar).

Origini e Storia –
La Normanna ebbe origine in Normandia all’inizio del XIX secolo. Questa razza deriva dall’incrocio di razze locali da latte tra cui la Augeronne, la Cauchoise e la Cotentine (ormai estinta) con animali della razza Durham (in seguito rinominata Shorthorn) importati dall’Inghilterra dal 1836 in poi.
Contribuì alla sua formazione anche la popolazione francese della razza Alderney (adesso estinta). Il libro genealogico della Normanna fu costituito nel 1883. Il primo test delle prestazioni dei tori fu introdotto poi nel 1952.
La Normanna è oggi una razza molto importante in Francia dove già negli anni ‘60 esistevano circa 4,5 milioni di capi, che rappresentano di fatto un quarto delle popolazioni bovine nazionali. Come per altre razze il suo numero è diminuito negli anni fino alla stima del 2005 dove il numero totale in Francia si è attestato intorno ai 2,1 milioni di capi.

Morfologia –
La Normanna viene definita anche razza tricolore per la presenza dei tre colori fondamentali dei mantelli bovini: bianco, nero e rosso.
Il mantello è comunque caratterizzato da striature e zebrature bruno scure e macchie con peli bianchi, biondi e bruni.
Presenta inoltre la testa con profilo concavo, fronte larga e depressa, occhi grandi e sporgenti, di colore bianco come pure le regioni ventrali ed estremità.
Le mucose sono pigmentate in colore giallognolo scuro, le corna sono corte e sottili, di colore bianche e cerose, rivolte in avanti.
La pelle è molto morbida e la mammella molto sviluppata.
In generale è un animale robusto ed armonico di taglia notevole: le femmine pesano intorno ai 650-700 kg e più, alte 1,42 m al garrese ed i maschi 1.000-1.300 kg, alti circa 1.50 metri al garrese.

Attitudine produttiva –
La razza Normanna è allevata principalmente per il suo latte, che è ricco di grassi e adatto per fare burro e formaggio, ma anche per la sua carne, che è marmorizzata e di buon gusto.
La resa annuale è di 6595 litri in una lattazione di 316 giorni. Il latte ha il 4,4% di grassi e il 3,6% di proteine.
Sono buone anche le prestazioni per la produzione di carne, con accrescimenti rapidi nei soggetti giovani.
I bovini di razza Normanna sono longevi molto adatti all’allevamento al pascolo, rustici, resistente e docili e che si adattano un po’ in tutti gli ambienti. Le femmine non presentano problemi al parto.
Ha una buona resistenza sia alle zone soleggiate ed agli ambienti sia caldi che freddi.

Guido Bissanti

Fonti-
– Wikipedia, l’enciclopedia libera.
– Roberto Parigi Bini, 1983. Le razze bovine, Pàtron editore, Bologna.
– Daniele Bigi, Alessio Zanon , 2010. Atlante delle razze autoctone. Bovini, equini, ovicaprini, suini allevati in Italia, Edagricole-New Business Media, Bologna.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *