Biocenosi

Biocenosi

Una biocenosi o comunità, in ecologia, è l’insieme degli organismi che vivono in un determinato ambiente o, più precisamente, in un determinato biotopo.
Il termine biocenosi deriva dal greco βιος, vita e κοινος, comune, quindi comunità dei viventi di un determinato ambiente.
Didatticamente una biocenosi può dividersi in fitocenosi ed in zoocenosi, per definire rispettivamente a vegetali o animali che popolano un ambiente.
Una biocenosi è pertanto un’unità biotica fondamentale di un ecosistema.
La biocenosi è dunque un insieme di popolazioni di specie diverse che abitano in uno stesso ecosistema e fra le quali si vengono a creare dei rapporti di interrelazione e interdipendenza. La comunità ecologica ha delle caratteristiche proprie dette proprietà emergenti, che non si riscontrano a livelli di organizzazione biologica gerarchicamente inferiori (singolo individuo e popolazione). Tali proprietà sono la diversità specifica, i rapporti di distribuzione delle varie popolazioni e l’organizzazione trofica (rete alimentare e catena alimentare).
Una comunità o biocenosi non è mai stabile nel tempo e nello spazio ma è legata ai fattori abiotici e biotici in cui vive e con cui scambia energie ed informazioni.

Le varie biocenosi che insistono su un territorio vanno poi a caratterizzare delle aggregazioni di livello superiore che si definiscono biomi.
I principali biomi (come ad esempio tundra, taiga, foresta temperata, prateria, deserto e foresta tropicale) che ricoprono la superficie terrestre sono caratterizzati da un’associazione biocenosica dominante e caratterizzante il paesaggio. Tutti i biomi terrestri, con tutti gli organismi che li abitano e l’ambiente nel quale vivono compongono la biosfera. Da questo punto di vista tutta la biosfera può essere considerata un’unica grande biocenosi.
In genere le condizioni in cui insistono e si evolvono le biocenosi variano gradualmente e quindi non è quasi mai possibile definire confini netti tra esse. Inoltre molto spesso due comunità sono separate da un ecotono, cioè da una comunità di transizione formata da un popolamento misto di specie appartenenti alle due. Più le condizioni ambientali variano bruscamente e più sono netti i confini tra due comunità.
In condizione di sistema biocenotico stabile si parla di climax.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *