Gasconne

Gasconne

La Gasconne è una razza bovina (Bos taurus Linnaeus, 1758) originaria della regione a sud ovest della Francia, a duplice attitudine per la produzione di carne e per il lavoro.

Sistematica –
Dal punto di vista sistematico appartiene al Dominio Eukaryota, Regno Animalia, Sottoregno Eumetazoa, Superphylum Deuterostomia, Phylum Chordata, Subphylum Vertebrata, Infraphylum Gnathostomata, Superclasse Tetrapoda, Classe Mammalia, Sottoclasse Theria, Infraclasse Eutheria, Superordine, Laurasiatheria, Clade Ungulata, Ordine Artiodactyla, Sottordine Ruminantia, Infraordine Pecora, Famiglia Bovidae, Sottofamiglia Bovinae e quindi al Genere Bos, alla Specie Taurus ed alla Razza Gasconne.

Distribuzione Geografica ed Areale –
La Gasconne, la cui di origine si estende dai Pirenei centrali al bacino della Garonna, oltre ad essere allevata in prevalenza nella regione della Linguadoca-Rossiglione sulla costa meridionale della Francia, che si estende dalla Provenza ai Pirenei, al confine con la Spagna oggi viene allevata anche in Spagna, Gran Bretagna, Paesi Bassi e Repubblica Ceca.

Origini e Storia –
La Gasconne (nome internazionale Gascony) si formo nel XIX secolo da una razza autoctona come razza mista per carne e lavoro. È una razza originaria della zona della Francia sita nel centro-est ai piedi dei Pirenei. Anche se è una razza minore, allevata in purezza nella Francia del Sud, oggi è stata portata, come detto, in altre regioni europee. Questa razza appartiene al ramo grigio di bovini giunti alla caduta dell’Impero Romano con i Visigoti.
Oggi è costituita da circa 25.000 vacche di cui 8.500 registrati, su un totale di 40.000 capi di cui il 60% al pascolo nei Prati estivi. Di questa razza circa 1.000 tori si riproducono tramite inseminazione artificiale, di cui 260 sono registrati nel libro genealogico.
Di questa razza, il cui Libro Genealogico è stato istituito sin dal 1894, si distinguono due varietà: una con musello nero e l’altra con musello nero e mucose nere con areole rosate. Queste due sottorazze sono state riunite in un unico Libro Genealogico dal 1955.

Morfologia –
La Gasconne è una razza dal mantello di colore grigiastro, con punte nere (bordo delle orecchie, punta delle corna, coda, museruola, zoccoli) e dalla media statura. Le mucose sono scure. Le corna sono a forma di lira, caratteristica che era importante nel momento in cui questi buoi erano legati sotto il giogo. Le femmine adulte hanno un peso di 550-700 kg ed un’altezza, al garrese, di circa 135 cm, i maschi un’altezza di 1,45 m ed un peso intorno ai 950 Kg.

Attitudine produttiva –
Questa razza è a duplice attitudine per la produzione di carne ed usata, soprattutto un tempo per il lavoro nei campi.
Oggi l’attitudine prevalente è quella della carne e con modesta produzione di latte.
La carne di guascone è una carne raffinata e compatta. Il suo gusto tipico e il suo sapore delicato la rendono una razza molto richiesta sia dai venditori che ne apprezzano la grana sia dai consumatori. La carne viene commercializzata con l’etichetta: Gascon Red Beef.
Si tratta di bovini di grande rusticità soprattutto per le condizioni difficili in cui si sono formati.
Le principali qualità della Guascone sono soprattutto quelle legate alla capacità di allattare ed allevare i vitelli da parte delle madri, facilità al parto (con un media di un vitello all’anno per vacca) ed una lunga vita; inoltre sono animali con una buona robustezza degli appiombi e degli zoccoli che gli permettono di percorrere lunghe distanze lungo le cime dei pascoli di montagna dei Pirenei.
Inoltre sono bovini che hanno una buona resistenza al caldo e alla luce; una capacità di adattarsi a diversi pascoli ed alimentazioni.

Guido Bissanti

Fonti-
– Wikipedia, l’enciclopedia libera.
– Roberto Parigi Bini, 1983. Le razze bovine, Pàtron editore, Bologna.
– Daniele Bigi, Alessio Zanon , 2010. Atlante delle razze autoctone. Bovini, equini, ovicaprini, suini allevati in Italia, Edagricole-New Business Media, Bologna.

Link per acquistare su Amazon




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *