Foresta Nazionale di Tongass

Foresta Nazionale di Tongass

La Foresta Nazionale di Tongass è una vasta area pluviale temperata situata nel sud-est dell’Alaska. È la più grande foresta degli Stati Uniti d’America, con un’ampiezza di 68.062 Kmq. La Foresta Nazionale di Tongass è suddivisa in 19 aree naturali designate che ospitano rarissime specie di flora e fauna, molte in via d’estinzione a causa della sua posizione piuttosto remota.
La maggior parte del suo territorio rientra nella foresta temperata della più ampia ecoregione del Pacifico.
Foresta Nazionale di Tongass è gestita dal Servizio Forestale degli Stati Uniti e comprende le isole dell’Arcipelago di Alexander, fiordi e ghiacciai e le catene montuose delle montagne costiere. Confina, inoltre, con il Canada attraverso le vette delle Montagne Costiere.
La foresta nazionale del Tongass copre la maggior parte del sud-est dell’Alaska, che con un’estensione di 1.530.693 km² è lo Stato più grande di tutti gli Stati Uniti d’America.
La foresta, in virtù del suo ospitale habitat calcare carsico, ospita specie come l’astore (uccello rapace), il lupo dell’Arcipelago Alexander, ma anche balene megattere, orche, leoni marini e salmoni selvatici.
Nei corsi d’acqua di questa foresta vivono i salmoni che, per riprodursi e poi morire, risalgono i fiumi sempre nello stesso periodo dell’anno (tornano sempre nel fiume in cui nascono). I salmoni, nuotando controcorrente, alimentano alcune delle più ampie aree per densità al mondo di grizzly, orsi neri, e aquile calve; questo delicato ecosistema è però messo in pericolo dal modello di sviluppo e di economia del mondo moderno.
Infatti, secondo uno studio recente, negli Stati Uniti in generale ed in particolare nel Tongass, si è registrato in questi ultimi anni un altissimo tasso di deforestazione, superando in questa triste classifica anche il Brasile, l’Indonesia, e il Canada.
Per questo motivo urgono importanti misure di salvaguardia per preservare l’inestimabile patrimonio genetico di specie che altrimenti rischiano non solo l’estinzione ma l’alterazione del delicato equilibrio tra flora e fauna all’interno di questo habitat unico.
In questa regione abitano 70.000 persone che basavano la loro economia sull’industria del legname. Oggi gradualmente si sta passando ad altre fonti di reddito, di tipo turistico-ricreativo.

Oggi, nella foresta nazionale di Tongass, il turismo sostiene oltre 10.000 posti di lavoro, con circa il 10% di attività legate alla pesca.
Storicamente, le operazioni di disboscamento tendevano a concentrarsi sugli ecosistemi a quote minori e con alberi più grandi. Attualmente circa il 78% del territorio è rimasto intatto, vale a 1.550 km2 su 1.990 km2, di aree boschive della basse quote originarie.
Dato l’elevato valore di queste aree per la presenza di specie selvatiche, quasi il 70% di questa vecchia foresta di crescita è protetta grazie alla istituzione di riserve dove non è ammissibile l’attiva di disboscamento. Oggi i programmi di gestione delle foreste prevedono dei sistemi di gestione ecosostenibili e di ripristino equilibrato delle essenze forestali.
In quest’area del nord America vivono tre popolazioni indigene che sono: i Tlingit, gli Haida e i Tsimshian. All’interno della foresta nazionale di Tongass si trovano trentuno comunità; la più grande è Juneau che è la capitale dello stato, con una popolazione di 31.000 abitanti. La foresta prende il nome dal gruppo Tongass del popolo Tlingit, che abitava le aree più meridionali dell’Alaska sud-orientale, vicino a quella che ora è la città di Ketchikan.
Il Tongass comprende una parte delle foreste costiere del Pacifico settentrionale e dei ghiacciai della Catena Costiera Pacifica e delle ecoregioni della tundra. Insieme alle regioni della costa centrale e settentrionale della Columbia Britannica, designate da gruppi ambientalisti come la foresta pluviale dell’Orsa Maggiore, il Tongass fa parte della “foresta pluviale perùmosa” che è costituita principalmente da cedro rosso occidentale, dall’abete rosso di Sitka e dalla cicuta occidentale. Oggi la foresta del Tongass è la più grande foresta pluviale temperata rimanente della Terra.
Nella Foresta Nazionale di Tongass troviamo, come detto, cinque specie di salmoni, le trote iridee, gli orsi bruni e neri e le aquile calve; tra gli altri animali che popolano questa foresta troviamo i lupi, le capre di montagna, i corvi e i cervi dalla coda nera di Sitka. Molti uccelli migratori, in particolare la sterna artica, trascorrono i mesi estivi ad annidarsi. Nelle acque interne o adiacenti troviamo le orche e le megattere, i leoni marini, le foche, le lontre di mare, le lontre di fiume e le focene.

Guido Bissanti

Link per acquistare su Amazon




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *