Sabinene

Sabinene

Il sabinene è un monoterpene naturale costituito da due anelli aromatici di cui uno il ciclopentano fuso con un anello del ciclopropano. Il suo nome nella terminologia IUPAC è: 4-metilene-1-(1-metiletil)-biciclo[3.1.0]esano e la sua formula bruta o molecolare è: C10H16.
Il sabinene viene estratto a partire dagli oli essenziali di alcune varietà di piante tra cui il Leccio (Quercus ilex ) e l’Abete rosso della Norvegia (Picea abies).

Lo si trova comunque anche nell’olio essenziale di Pompelmo, nell’ olio essenziale del Ginepro comune (Juniperus communis L.), nell’olio essenziale del Ginepro fenicio o Cedro licio (Juniperus phoenicea L.), nell’olio essenziale di Ginepro sabina (Juniperus sabina L.).
Il sabinene è uno dei composti chimici che contribuisce, inoltre, alla speziatura del pepe nero ed è un componente importante dell’olio di semi di carota. Si trova anche nell’olio essenziale dell’albero del tè a bassa concentrazione. È presente, tra gli altri, anche nell’olio essenziale ottenuto dalla noce moscata, del Laurus nobilis e del piccolo arbusto della Clausena anisata.

Avvertenza: le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Acquisto suggerito



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *