Come coltivare la Noce pecan

Come coltivare la Noce pecan

Il pecan (Carya illinoensis (Wangenh.) K.Koch, 1869) è un albero da frutto della famiglia delle Juglandaceae coltivato soprattutto nell’America del Nord per la raccolta dei frutti: le Noci pecan.
Si tratta di un albero che raggiunge un’altezza che può sfiorare i quaranta metri d’altezza se trova un clima particolarmente favorevole alle sue esigenze. La pianta è dioica con fiori maschili e femminili, che si schiudono a primavera e con impollinazione anemofila. I frutti sono delle noci con guscio liscio e sottile, di dimensioni variabili in relazione alla varietà, con gheriglio di sapore gradevole. Appena la noce raggiunge il giusto grado di maturazione, il mallo si apre lasciandola cadere a terra. In questa scheda vedremo come coltivare la Noce pecan ed i necessari accorgimenti tecnici ed agronomici.
Anche se l’albero delle noci pecan è originario dell’America del nord, si adatta senza problemi sia a climi che a terreni sostanzialmente diversi.

 

È una specie che sopporta gli inverni rigidi senza risentirne in maniera particolare ma è sensibile alle gelate tardive primaverili che possono inibire, in maniera più o meno consistente, la sua fruttificazione.
Comunque si adatta a diversi ambienti pedoclimatici, purché caldi, a causa dell’elevata lunghezza del periodo vegetativo. È a foglia caduca e resiste bene, come detto, alle basse temperature invernali (fino a -10 °C).
La Noce pecan preferisce i suoli alluvionali ben dotati di sostanze organiche ma, anche se la produttività diminuisce, riesce ad adattarsi anche a terreni più poveri. Cresce e si adatta meglio si terreni tendenzialmente acidi dove riesce a fornire delle produzioni maggiori di quelle coltivate in terreni calcarei. Si tratta comunque di una specie che non richiede grandi quantitativi d’acqua per crescere bene ma non tollera la siccità per periodi troppo prolungati. Richiede una particolare attenzione per quanto riguarda la potatura, che deve favorire l’emissione di una buona ramificazione nella parte basale della pianta.
La Noce pecan ha numerose varietà (circa 500) che si distinguono in orientali (adatte ai climi caldo-umidi) o occidentali (resistono meglio alla siccità). Alcune varietà di origine americana e coltivate in Italia sono: Kiowa, Wichita e Shoshoni. La Noce pecan si propaga per innesto.
Il Pecan viene allevato con forma a vaso pieno a vento; il sesto deve essere molto ampio (m 6-8 x 6-8) per le elevate dimensioni che assume la pianta adulta.
La raccolta delle noci avviene nel periodo tra ottobre e novembre e per impianti di elevate estensioni può essere effettuata anche a macchina.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *