Proprietà e benefici del succo di limone

Proprietà e benefici del succo di limone

Il limone (Citrus limon (L.) Osbeck) è un albero da frutto della famiglia delle Rutaceae ed è uno degli agrumi più consumati al mondo.
Il motivo dei suoi elevati consumi risiede nelle sue notevoli proprietà alimentari e salutistiche.
Nei frutti di limone il succo costituisce circa il 30% del loro peso; questo contiene mediamente il 6 – 8% di acido citrico, citrati di calcio e potassio, sali minerali e oligoelementi, quali ferro, fosforo, manganese, rame e notevoli quantità di vitamine B1, B2 e B3, carotene, vitamina A, vitamina C (fino a 50 mg/100 g di succo) e vitamina P.
Per la sua particolare costituzione il succo di limone è soprattutto un battericida, un antisettico ed un antitossico.
Il succo di limone rafforza infatti il sistema immunitario; la presenza di vitamina C è ottima per combattere raffreddori mentre il potassio contenuto in buone quantità in esso stimola la funzione del cervello e dei nervi e aiuta a controllare la pressione. Vediamo quindi le proprietà e benefici del succo di limone.
Contrariamente a quanto pensano alcuni, il succo di limone bilancia il nostro pH, soprattutto a livello gastro-intestinale ed ostacola l’acidificazione dei nostri tessuti e le sue conseguenze pericolose; il limone, nonostante sia un agrume e sia acido, una volta arrivato nello stomaco ha un effetto neutralizzante degli acidi. L’assunzione di acqua e limone abituale permette quindi di eliminare i fenomeni di acidità di stomaco che a lungo andare possono portare a gravi conseguenze.

 

Il succo di limone inoltre, anche in diluizione con acqua tiepida, aiuta a stimolare il tratto gastrointestinale e a facilitare la digestione, creando un ambiente alcalino favorevole al benessere dell’intero organismo. Inoltre le vitamine contenute nel limone riducono le tossine prodotte dall’apparato digerente.
Un’altra proprietà associata al succo di limone è di natura dimagrante; infatti i limoni sono ricchi di pectina, che aiuta a combattere la fame e, per di più, è stato dimostrato che le persone che mantengono una dieta più alcalina perdono peso più velocemente.
Unito all’acqua mediamente calda, il succo di limone stimola la peristalsi intestinale facilitando l’evacuazione che per di più, essendo i limoni ricchi di minerali e vitamine e contribuiscono ad eliminare le tossine attraverso l’intestino.
Inoltre la vitamina, contenuto in esso, aiuta a mantenere la pelle pulita eliminando le tossine dal sangue, anche agevolando un processo epatico di eliminazione delle tossine.
Anche a livello reumatico, le proprietà alcalinizzanti del succo di limone, contribuiscono ad evitare la formazione di derivati acidi del metabolismo, favorendo le reazioni di eliminazione.
Le uniche controindicazioni possono essere legate solo alla necessità di non berlo puro nel caso di dispepsie, acidosi o ulcere gastriche e nel caso si soffra di infiammazioni gengivali o piorrea; l’assunzione di succo diluito con acqua, possibilmente tiepida, è sempre consigliata.
Altra raccomandazione, che è meno superflua di quello che sembra. Assicurarsi che i limoni siano stati prodotti con agricoltura biologica o comunque senza l’uso di pesticidi. Molti prodotti usati per l’eliminazione di insetti dannosi o acari dei limoni sono sistemici, penetrano cioè dentro il frutto e non basta il semplice lavaggio per eliminarli; per questo motivo se si assume succo di limone di limoni, prodotti con agricoltura convenzionale, si rischia seriamente di assumere buona parte di questi prodotti altamente tossici. I limoni devono essere possibilmente maturi e non trattati con cere (che lucidano e proteggono il frutto nei trasporti) per poter usufruire al massimo delle proprietà preziose di questo frutto.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *