Coccinella septempunctata

Coccinella septempunctata

La coccinella comune (Coccinella septempunctata L., 1758) è un insetto che appartiene alla famiglia delle Coccinellidae.

Sistematica –
Dal punto di vista sistematico appartiene al Dominio Eukaryota, Regno Animalia, Sottoregno Eumetazoa, Ramo Bilateria, Phylum Arthropoda, Subphylum Tracheata, Superclasse Hexapoda, Classe Insecta, Sottoclasse Pterygota, Coorte Endopterygota, Superordine Oligoneoptera, Sezione Coleopteroidea, Ordine Coleoptera, Sottordine Polyphaga, Infraordine Cucujiformia, Superfamiglia Cucujoidea, Famiglia Coccinellidae, Sottofamiglia Coccinellinae, Tribù Coccinellini e quindi al Genere Coccinella ed alla Specie C. septempunctata.

Distribuzione Geografica ed Habitat –
La Coccinella septempunctata è un insetto che vive e si riproduce in ogni parte del mondo; soprattutto ovunque siano presenti afidi, che sono gli insetti che per di più rientrano nella loro dieta. Vive sia negli ecosistemi naturali che agrari ma in questi ultimi risente notevolmente delle tecniche agricole con uso di insetticidi e diserbanti.

Morfologia –
Il copro della Coccinella septempunctata è caratterizzato da una forma fortemente convessa, ovoidale, con livrea vivamente colorata. Le elitre sono di colore rosso acceso, con la presenza di tre punti neri per ogni elitra, ed uno sulla commissura, per un totale di sette punti (da cui il l’epiteto septempunctata). Le zampe, sono brevi sia nelle larve che negli adulti e possono essere ritratte totalmente all’interno del corpo. Il capo presenta poderose mandibole ed è di colore nero. Ha antenne relativamente corte e piuttosto distanti.

Attitudine e Ciclo biologico –
La coccinella comune è un coleottero con abitudini diurne e l’adulto compare con l’arrivo del caldo. Questo insetto si avvale di escrezioni puzzolenti prodotte dalle zampe e da una livrea molto colorata con lo scopo di tenere lontano i predatori. Un’ulteriore sistema di difesa consiste nelle ritrazione totale delle zampe sotto il corpo per rendere più difficile ad eventuali predatori la sua cattura.
Il ciclo biologico inizia con la deposizione delle uova giallastre da parte delle femmine (circa 2.000).
Da queste fuoriesce una larva che si sviluppa in questo stadio per circa 3 settimane; dopodiché si trasforma in pupa, stadio che dura circa una settimana. Da questa sfarfalla un adulto che avrà una vita media tra le 4 e le 6 settimane.
Questa coccinella è un attivo predatore sia nella forma larvale che nella forma adulta. Le loro vittime sono soprattutto afidi o altri insetti di piccole dimensioni. Sono tra gli insetti predatori più attivi.

Ruolo Ecologico –
La Coccinella septempunctata, come altre coccinelle, rappresenta una delle 6.000 specie descritte. A dispetto della loro apparenza mite e bella da vedersi, sono quasi tutti attivi predatori dotati di una notevole voracità al punto che sono frequenti i casi di cannibalismo e comportamenti predatori alquanto sofisticati. Per questo motivo questa coccinella, come altri coccinellidi, svolge un ruolo ecologico molto importante nell’equilibrio delle dinamiche di popolazione degli afidi e di altri piccoli insetti, molti dei quali, dannosi per le produzioni agricole.
L’equilibrio dinamico tra questi predatori e gli insetti di cui si nutrono viene però alterato in presenza di insetticidi, di diserbanti e di prodotti di sintesi che, spesso, producono nel medio-lungo periodo una manipolazione delle dinamiche biocenotiche a favore degli insetti cosiddetti dannosi per le produzioni agricole. Per questo motivo i principi di lotta biologica e soprattutto le tecniche agroecologiche vanno a ristabilire un equilibrio dinamico tra le popolazioni molto delicato.

Guido Bissanti

Fonti
– Wikipedia, l’enciclopedia libera.
– Russo G., 1976. Entomologia Agraria. Parte Speciale. Liguori Editore, Napoli.
– Tremblay E., 1997. Entomologia applicata. Liguori Editore, Napoli.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *