Come fare lo yogurt in casa

Come fare lo yogurt in casa

Lo yogurt (anche yoghurt o iogurt) è un alimento di consistenza cremosa e di sapore acidulo, derivato dal latte, per mezzo della inoculazione di fermenti lattici specifici (Lattobacillus bulgaricus e Streptococcus thermophilus)e processo di fermentazione, durante il quale il lattosio è trasformato in acido lattico. Il termine deriva dal turco yoğurt, dal verbo yoğurmak, che significa “mescolare”. È bene specificare che per la produzione dello yogurt può essere utilizzato ogni tipo di latte, dal latte di soia, di derivazione totalmente vegetale, ad altri latti vegetali o animali. Inoltre lo yogurt è un alimento probiotico, cioè un alimento che favorisce la flora batterica intestinale aiutando le naturali difese immunitarie dell’organismo umano.
Si può preparare agevolmente lo yogurt utilizzando i fermenti lattici già presenti negli yogurt commerciali. Oppure acquistando i fermenti lattici direttamente in farmacia. Una bustina è sufficiente a convertire un litro di latte in yogurt. Per operare questa fermentazione occorrono alcuni strumenti tra cui: un termometro da cucina, una coperta, una pentola antiaderente e dei vasetti puliti e sterilizzati. La temperatura del latte di partenza dovrà essere intorno ai 40 °C (in mancanza di termometro, immergendo un dito, viene valutato caldo ma non tanto da scottare).
Gli ingredienti di partenza sono: un litro di latte fresco intero e biologico e fermenti lattici liofilizzati acquistate in farmacia oppure un vasetto di yogurt intero.

 

Per iniziare bisogna riscaldare il latte alla temperatura di 40 °, senza superarla (la temperatura ottimale è 37 – 38 °C. Infatti oltre i 50 °C si ha una inibizione parziale dei fermenti lattici. La prima operazione consiste nel togliere con un cucchiaio patina superficiale che si crea sul latte.
A questo punto bisogna preparare i vasetti, procedendo così: in ogni vasetto va aggiunto un cucchiaino piccolo di yogurt naturale intero a temperatura ambiente ed a questo si aggiungono anche due cucchiai di latte riscaldato; a questo punto va mescolato ed amalgamata questa prima miscela. Adesso ad ogni vasetto va aggiunta la restante quantità di latte fino a riempirli completamente, dopodiché i vasetti vanno sigillati e lasciati fermentare per 8 ore. Per mantenere una buona temperatura di fermentazione è consigliato il classico sistema di coprirli con una coperta. A fermentazione completata lo yogurt va posto in frigorifero e stabilizzato. Prima di gustarlo bisogna aspettate 12 – 24 ore. Il consumo di questo prodotto, non avendo additivi e conservanti, va operato al massimo entro una settimana.
Il valore nutrizionale dello yogurt varia in funzione del tipo di latte utilizzato (scremato, intero, vegetale, ecc.) di seguito riportiamo i valori ed i contenuti riferiti ad uno yogurt ottenuto da latte vaccino intero. Lo yogurt preparato in casa non contiene soprattutto additivi e stabilizzanti che non giovano affatto alla salute umana.
• Valori per 100 grammi:
• proteine: 3,8 g –
• grassi: 3,9 g –
• carboidrati: 4,3 g –
• minerali (soprattutto calcio) –
• vitamine del complesso B –
• acido pantotenico –
• vitamina PP –




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *