Il licopene

Il licopene

Il licopene (da solanum lycopersicum o pomodoro) è un idrocarburo isomero aci­clico del beta-carotene, contenente 11 doppi legami coniu­gati e 2 non coniugati, appartenente al gruppo dei carotenoidi. Viene usato come additivo alimentare, come colorante (identificato dalla sigla E160d). È una molecola sintetizzata dalle piante e dai microrganismi, ma non dagli animali. Il licopene si trova sia nelle piante che nei funghi. Nelle piante il licopene è presente soprattutto nel pomodoro, nell’anguria, nel pompelmo rosa, nell’albicocca ed in altre specie. Il contenuto di licopene nelle bacche di pomodoro dipende dalla varietà e dal grado di maturazione. Il contenuto di licopene, soprattutto nei pomodori maturi, può oscillare da 30 a oltre 70 mg per kg di prodotto fresco.
Il licopene naturale è il prodotto di una biosintesi dei vegetali (funghi e piante), da cui viene poi estratto con solventi chimici sintetici e poi separato per cristallizzazione. Il licopene ottenuto è così in forma cristallina.

 

È corretto sapere che il licopene naturale da pomodoro (Solanum Lycopersicum) viene estratto da bacche di pomodoro prodotti in qualunque modo; cioè geneticamente modificate, OGM, e trattate con pesticidi (insetticidi, erbicidi, fungicidi) mediante l’uso di solventi chimici sintetici (acetato di etile, acetone, esano, altri). Il prodotto così ottenuto, oltre al licopene, contiene piccole quantità di altri carotenoidi e di altri costituenti presenti nel pomodoro (Vitamina E, lipidi, altri); inoltre possono essere presenti residui dei solventi chimici di processo ed eventualmente di pesticidi, se presenti nel pomodoro fresco iniziale. Il prodotto si presenta come fluido viscoso di colore rosso scuro. Ecco perché bisogna chiedere che il licopene estratto provenga da agricoltura biologica.
Si può ottenere licopene naturale anche da funghi (Blakeslea Trispora) che viene estratto da biomasse con solventi chimici organici (acetato di isobutile, isopropanolo) e purificato per cristallizzazione e filtrazione.
In generale la maggiore fonte dietetica di licopene è rappresentata dal pomodoro (Solanum lycopersicum) da cui prende anche il nome, e dai suoi derivati, nei quali rappresenta il 60% del contenuto totale in carotenoidi. Il contenuto in licopene, come visto, è influenzato dal livello di maturazione del pomodoro.
Il licopene è un carotenoide con molti benefici per la salute: in sintesi elenchiamo tutte le sue virtù: attività antitumorale; antiossidante; di contrasto contro la produzione di Radicali Liberi; per la prostata; per le malattie cardiovascolari; per la Pelle e protettivo UV; anticolesterolo; antinfiammatorio; antidoto di contrasto di veleni e tossine con cui possiamo entrare in contatto; protettivo della la retina.
Insomma una molecola molto importante presente in grande quantità in madre natura senza chw ci sia alcuna necessità che venga prodotta sinteticamente.
Avvertenza: le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *