Insetticida naturale a base di Falso pepe

Insetticida naturale a base di Falso pepe

Il controllo degli insetti, dei funghi o di altri parassiti, ammesso che la loro infestazione non sia provocata da un nostro errore di coltivazione (che è il 90 % dei casi) si può effettuare con gli stessi prodotti ricavati in natura o con metodi di agroecologia che ne diminuiscano gli effetti negativi.
Tra i prodotti ricavabili in natura non poteva mancare il Falso pepe (Schinus molle L.). per questo obiettivo possiamo utilizzare sia le bacche, i fiori che le foglie della pianta.
Si può preparare un buon macerato di Falso pepe partendo dalla scelta delle dosi. Per tale obiettivo si consiglia di usare 0,5 kg di parti di pianta verde per 10 litri d’acqua fredda (se fosse piovana sarebbe meglio).

 

Si pone tutto in un recipiente (si sconsiglia l’utilizzo di contenitori metallici). Si macera il tutto per almeno 48 ore (mescolando il tutto ogni sei ore per almeno due minuti). Si consiglia però di triturare a parte le bacche prima di porle a macerare . Il contenitore non deve essere chiuso per evitare fermentazioni indesiderate.
Il composto ottenuto deve essere filtrato (per questo consigliamo il sacco di iuta), e conservato in un contenitore chiuso ermeticamente, e la sua efficacia si mantiene (se conservato in luogo fresco) per alcuni giorni.
Questo filtrato può essere utilizzato per irrorare (nelle ore fresche mattutine o serali) le parti delle piante infestate soprattutto da afidi. Si consiglia di intervenire quando la presenza di questi piccoli insetti è nelle primissime fasi di infestazione. La cosa più importante è che essendo anche un ottimo antisettico va a rinforzare la resistenza delle piante contro alcune malattie di natura infettiva.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *