Olio essenziale di Ylang Ylang – Usi e Proprietà

Olio essenziale di Ylang Ylang – Usi e Proprietà

L’olio essenziale di Ylang Ylang o Ilang Ilang si estrae dalla Cananga odorata (Lam.) Hook.f. & Thomson. Quest’olio essenziale è conosciuto per le sue numerose proprietà.
È un olio essenziale calmante se inalato svolgendo un’azione rilassante sul sistema nervoso, con attenuazione di disturbi come l’ansia, la depressione, l’irritabilità, nervosismo e insonnia.
L’olio essenziale di Ylang Ylang è un ipotensivo; quest’essenza è in grado di abbassare la pressione arteriosa e di attenuare i disturbi provocati sul sistema cardio-circolatorio a causa di stress, come ad esempio palpitazioni e tachicardia.

 

Viene indicato come afrodisiaco ed è un olio essenziale erotico utilizzato in caso di frigidità, impotenza. I suoi usi principali sono come tonificante e astringente per la pelle ed è indicato in caso di presenza di acne e produzione eccessiva di sebo; viene utilizzato con qualche goccia diluita nel detergente per il viso per far recuperare al derma tono e luminosità. Inoltre se ve versato in piccole dosi, in olio di cocco o burro di Karitè, svolge un’azione nutriente e protettiva per i capelli, soprattutto quando sono soggetti a salsedine, vento e sole nel periodo estivo.
I fiori della pianta di Cananga odorata, prodotti in primavera ed in autunno, sono le parti che vengono utilizzate per effettuare le distillazioni. Dai fiori si riescono ad ottenere fino a 3 distillazioni. Il prodotto della prima distillazione viene denominato ylang-ylang extra ed è comunemente usato in profumeria. Le distillazioni successive possiedono una qualità gradualmente inferiore. La terza distillazione mantiene ancora una discreta quantità di profumo ed è impiegata in saponi e prodotti per l’igiene personale. Il metodo di estrazione è il tipico in distillazione per corrente di vapore.
Tra le controindicazioni dell’olio essenziale di Ylang Ylang ricordiamo di attenervi alle dosi consigliate, poiché alti dosaggi di quest’olio essenziale possono provocare nausea o mal di testa.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *