Proprietà e benefici del succo di melograno

Proprietà e benefici del succo di melograno

Il boom di nuove piantagioni di melograno hanno di certo un motivo logico e questo risiede nei recenti studi e quindi diffusione delle proprietà e benefici del succo di melograno. Tra i grandi interessi all’uso del succo di melograno c’è soprattutto il fatto che sembra che riesca a contrastare le cellule cancerogene, portandole alla morte.
Tale peculiarità è data dalle caratteristiche dell’acido ellagico e di alcuni flavonoidi, sostanze antiossidanti presenti nel succo di melograno. Queste peculiarità sono comunque più che una teoria; si tratta di studi svolti da ricercatori in varie parti del mondo e pubblicati su varie riviste scientifiche. Per es. la rivista Toxicology and Industrial Health ha pubblicato uno studio nel quale è stato evidenziato come il succo di melograno riesce a proteggere il fegato da eventuali agenti nocivi.

 

Ma simili risultati si sono avuti nei riguardi dei reni e come forma preventiva nei tumori dei polmoni, della prostrata, del seno e della pelle.
L’assunzione costante del succo di melograno pare agisca sul sistema cardiocircolatorio contrastando sia l’ispessimento arterioso che la formazione delle placche aterosclerotiche. Tra le varie proprietà e benefici del succo di melograno si leggono le seguenti: aiuta a contrastare la diarrea grazie al potere astringente; rafforza il sistema immunitario nei malanni stagionali e le allergie. Aiuta a superare ansia e depressione. Ricordiamo che il melograno è molto più ricco di vitamina C dell’arancia e di qualsiasi altro frutto; quindi ottimo per combattere gli stati influenzali. Per gli amanti della tintarella è interessante sapere che il succo di melograno protegge il corpo dai tumori della pelle, contrastando l’azione nociva dei raggi UV sull’epidermide e favorendo l’abbronzatura. Un’altra proprietà importante del succo di melograno è che protegge i denti dalle carie e protegge la mucosa gastrica, purificandola da eventuali batteri.
Come tutte le cose ci vuole equilibrio nella sua assunzione ed anche alcune controindicazioni: il succo di melograno ha effetti collaterali in particolare, secondo alcuni studi in vitro, pare interferisca con i farmaci antidepressivi anche se non sono ancora noti casi di interazione. Può interferire anche con farmaci per l’ipertensione e antinfiammatori. E le controindicazioni aumentano proprio per il suo abuso; si sono manifestati casi di mal di testa, sonnolenza, una certa difficoltà a respirare e un senso di vertigini. Ma vista la sua “recente” storia bisogna andarci con i piedi di piombo su ogni considerazione e valutazione. La ricerca pian piano farà più chiarezza.
Quindi quando assumete il succo di melograno (soprattutto biologico) fatelo con equilibrio. Una sana alimentazione è dovuta soprattutto ad un equilibrio e buona alternanza degli alimenti. La biodiversità alimentare è il primo principio di una dieta sana.

Guido Bissanti




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *