Concimare con i fondi di caffè

Concimare con i fondi di caffè

Per concimare con i fondi di caffè bisogna partire dai residui della preparazione dei nostri caffè quotidiani, che spesso senza pensarci buttiamo nell’umido, sono una ricca fonte di sostanza organica e sali minerali che non andrebbero sprecati. I fondi di caffè sono ricchi infatti di minerali tra cui soprattutto: azoto, calcio, azoto, potassio e magnesio; un concime misto organico a tutti gli effetti.
Tra l’altro questo fertilizzante a costo zero è un ottimo ammendante ed utilissimo ad integrasi con la cenere visto che tende ad abbassare il pH del vostro terreno. Per le sue peculiarità questo fertilizzante è indicato soprattutto per piante da fiore ma va benissimo anche per gli ortaggi o le piante aromatiche che coltivate nel balcone o nel terrazzo.

 

Se ci riflettiamo, considerando quanto caffè consumiamo nelle nostre famiglie, avremo che mediamente in un anno (se consumiamo una sola caffettiera al giorno da due o tre tazze) possiamo accumulare qualcosa come 20-30 gr di umido per 365 giorni: equivale a dire 7,3 – 10,95 Kg di fertilizzante l’anno. Se consumate il caffè due volte al giorno il quantitativo raddoppia.
L’unico accorgimento da adottare prima del loro apporto è quello di farli asciugare leggermente importante (ponendoli in un contenitore di vetro o di terracotta) in modo da evitare che l’umidità possa causare muffe.
Come detto l’utilità dei fondi di caffè oltre ad abbassare il pH di terricci troppo alcalini, è che sono adatti per piante acidofile; d’altro canto, proprio per questo i fondi di caffè vengono evitati per le piante che al posto di terreni acidi preferiscono quelli calcarei/basici; inoltre possono essere utilizzati come repellente ecologico per allontanare diversi tipi di parassiti (formiche e lumache).
Altro sistema per utilizzare i fondi di caffè è quello di riporre 20 gr di fondi di caffè in un secchio d’acqua, lasciando il  tutto in infusione, per ottenere un fertilizzante liquido ed un ottimo nutrimento per le piante.
Chiaramente i fondi di caffè possono essere integrati ad altri prodotti organici per migliorare la quantità e qualità del compost.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *