Come coltivare e maturare le banane in maniera biologica

Come coltivare e maturare le banane in maniera biologica

È bene subito chiarire che la coltivazione di questa pianta in Italia, ai fini produttivi, è possibile solo nelle aree meridionali e costiere. Altrove è un esercizio praticamente impossibile. Altrimenti avrete la pianta, buona anche dal punto di vista ornamentale, ma non la fruttificazione.
Il clima adatto per la sua coltivazione deve essere con estati calde e primavere miti e, in inverno, non deve mai scendere sotto i 10 °C (la pianta subisce dei danni e la ripresa vegetativa e lenta) e non deve essere esposta a venti freddi e persistenti.
Il terreno dove coltivare questa pianta deve essere di tipo sabbioso (al limite sabbio argilloso) senza ristagni e, prima della piantagione dei polloni porre del letame ben maturo o altro organico (come humus di lombrico) sul fondo di una buca appositamente scavata.

 

Il banano si può moltiplicare per seme o per polloni. Consigliamo quella per polloni perché è più rapida. Questa va eseguita in primavera, basta scavare il terreno che sta attorno alla pianta di banano e staccare i polloni con un seghetto pulito e accuratamente disinfettato. Poi si può procedere al trapianto (che in un primo momento può essere anche in vasi adatti). È consigliabile scegliere polloni piccoli in quanto attecchiscono meglio. Di solito è preferibile un’altezza non superiore a 10 cm. Quando i polloni avranno raggiunto il metro e mezzo di altezza potranno essere messi a dimora ma occorreranno almeno due anni per vederli in fiore.
È una pianta che ha una certa esigenza di acqua per cui, se volete un buon prodotto finale, non fatele mancare mai gli apporti idrici.
Per la maturazione delle banane (che in commercio vengono fatte maturare con l’uso di etilene) esistono dei metodi totalmente naturali; io ne preferisco, usato nei tempi passati, poco conosciuto ma naturale.
• Tagliare il fusto del casco di banane nella parte oramai dritta, ricavare dentro questo fusto una cavità grande come mezza noce e ricoprirla di sale da cucina. A questo punto porre l’intero caso di banane appeso in un luogo buio e privo di umidità. Nel giro di poco tempo le banane saranno mature (prive di etilene aggiunto artificialmente) e gustose.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *