Come produrre il miele di Mandorlo biologico

Come produrre il miele di Mandorlo biologico

Il miele di Mandorlo (Prunus dulcis (Mill.) D.A.Webb, 1967) è uno dei primi ad ottenersi durante l’anno per la precocità della fioritura della pianta e, per questo motivo, in alcune zone è una rarità. La produzione di miele di mandorlo è proveniente soprattutto dalla Puglia e dalla Sicilia, dove viene maggiormente coltivata questa pianta, e la sua rarità è dovuta appunto al periodo di fioritura, precoce rispetto anche allo sviluppo delle famiglie d’api. Questo miele è di difficilissima produzione poiché durante il periodo invernale, le api sfidano il vento, la pioggia e chiaramente il freddo per raccogliere questo nettare.

 

Infatti questo miele viene prodotto a partire dalle prime fioriture che da gennaio a marzo caratterizzano i paesaggi della Sicilia e del sud Italia. In alcune stagioni particolarmente miti si hanno fioriture di mandorlo a partire dal mese di dicembre.
Soprattutto in Sicilia ed in Puglia, dove sono presenti buone estensioni di mandorleti è possibile ottenere questo miele praticamente in purezza.
L’ottenimento quindi di questo miele in biologico non solo deve essere in relazione della conduzione senza prodotti di sintesi dei mandorleti ma anche alla dislocazione dell’azienda in un areale più vasto condotto con metodi naturali.
Il miele di mandorlo ha le seguenti caratteristiche organolettiche: colore molto chiaro e ambrato tendente poi al beige quando cristallizza, odore e aroma di intensità debole o media; è un miele che all’olfatto e al gusto richiama il profumo dei fiori o l’aroma della mandorla. Altre caratteristiche di questo miele sono spesso quelle di avere cristalli a grana fine tanto da assumere, quando cristallizza, le sembianze di una crema.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *