Mappe del Continente Oceanico

Mappe del Continente Oceanico

L’Oceania comprende il continente australiano, Tasmania compresa, la Nuova Guinea, la Nuova Zelanda e un mumero elevato di isole e arcipelaghi minori, situati nell’Oceano Pacifico, e raggruppati in modo convenzionale in Melanesia, Micronesia e Polinesia.

I principali aspetti sono rappresentati dall’insularità, tenendo comunque presente che l’86% della sua area emersa è costituito dall’Australia, e dai contrasti geologici e morfologici dei territori che la costituiscono.Dalle vaste e antiche superfici tabulari dell’Australia, si passa alle aspre forme della Nuova Guinea e Nuova Zelanda, alle strutture vulcaniche e agli atolli che formano numerose isole.
L’Oceania è la parte del mondo meno popolata. Tuttavia la densità di popolazione è irregolarmente distribuita, in Australia, per esempio, ci sono vaste aree spopolate all’interno, e grandi addensamenti lungo le coste. La popolazione è composta da elementi molto eterogenei ed è formata in maggioranza da bianchi, conseguenza della forte immigrazione, mentre gli indigeni si trovano in numero prevalente nelle isole.
Sotto l’aspetto etnografico l’Oceania è un vero mosaico di razze, fra quelle più primitive in via di estinzione, spiccano l’australiana, la tasmaniana e la melanesiana. Nelle regioni interne della Nuova Guinea vivono anche i pigmoidi e comunità appartenenti alla razza papuasica. Nei vari arcipelaghi della Micronesia e della Polinesia è presente la razza polineside, mentre nella Melanesia gli abitanti sono di razze eterogenee.

Guido Bissanti




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *